Dubai sperimenta le targhe automobilistiche digitali. Funzionano come smartphone

Views

Dubai si conferma autentica ‘fucina di idee’ o perlomeno il luogo ideale dove avanguardistiche ambizioni possono essere realizzate. L’ultima notizia proveniente dagli Emirati Arabi Uniti ha a che fare con il mondo dei trasporti e più specificatamente con le targhe automobilistiche digitali che dal prossimo mese di maggio, dopo il via libera concesso dall’Autorità per le strade ed i Trasporti di Dubai, verranno sperimentate per un periodo di sei mesi.
Entro la fine dell’anno dunque sapremo se l’ambizioso progetto che prevede la sostituzione delle vecchie tradizionali targhe, a favore di quelle tecnologiche, diventerà realtà.
La notizia è riportata sul sito internet della BBC che nel divulgare la notizia, sicuramente molto gradita ai cosiddetti ‘tech-addicted’, sottolinea come la riuscita di tale esperimento sia subordinato al nulla osta da parte dell’Authority sulla privacy, a cui spetta la decisione sulla ammissibilità delle targhe digitali in alternativa a quelle convenzionali. Sempre per la fine dell’anno in corso, si potrà avere una stima dei costi che tale innovazione comporterà sugli utenti.
Le targhe saranno composte da uno schermo, da un ricevitore gps e da trasmettitori in grado di ricevere informazioni da apparati elettronici quali pc, tablet o semplici smartphone, permettendo una comunicazione diretta tra una centrale e l’utente, titolare della targa di nuova concezione.
La targa digitale avrà una serie di funzioni. Potrà ad esempio illuminarsi ad intermittenza nel caso l’automobile venga rubata, renderà sempre identificabile la posizione dell’auto grazie alla dotazione di un ricevitore gps, funzione questa che renderà possibile inviare le coordinate di un incidente e conseguentemente chiamare e guidare i soccorsi. Le targhe digitali, da quanto si apprende dalle prime indiscrezioni,potranno essere abbinate ad un’account privato, grazie al quale sarà possibile veicolare molte informazioni utili oltre a poter essere utilizzato per pagare i parcheggi, le multe o la tassa di possesso dell’auto.
GB
Foto: Google

Dubai sperimenta le targhe automobilistiche digitali. Funzionano come smartphone