“Due anni dopo, la Francia ricorda”

Views

Una giornata dedicata alla memoria delle vittime dell’attentato del 13 novembre 2015. Due anni dopo la terribile strage terroristica di Parigi che ha provocato 120 morti e centinaia di feriti, la Francia piange le sue vittime. Una giornata di cordoglio celebrata nei luoghi simbolo dell’attacco: lo Stade de France, il Bataclan, i ristoranti e i bar colpiti dalla furia omicida dei jihadisti.

Il sindaco Anne Hidalgo ha scritto su twitter: “due anni dopo, la Francia ricorda”.

Il presidente Emmanuel Macron, accompagnato dalla moglie e dal suo predecessore Francois Hollande – in carica al tempo della strage – ha iniziato la serie dei suoi omaggi dallo Stade de France, a Saint Denis, dove un attentatore si fece saltare in aria durante la partita Francia-Germania.

E’ stato osservato un minuto di silenzio, in presenza di vari ministri e autorità locali, poi Macron si è diretto verso i ristoranti e i bar della città colpiti dalla strage jihadista: Le Carillon, Le Petit Cambodge, La Bonne Bière, il Comptoir Voltaire, la Belle Equipe. In ciascuno di questi luoghi Macron deporrà una corona di fiori.

Ultima tappa sarà la sala per concerti Bataclan, dove morirono 90 persone durante un’esibizione del gruppo rock Eagles of Death Metal.

“Due anni dopo, la Francia ricorda”