Esperimento: si può pagare con i nostri dati personali

Views
   

 

Esperimento: si può pagare con i nostri dati personali

L’azienda di sicurezza Cyber Kaspersky Lab ha eseguito un interessante esperimento a Londra con un negozio che accetta come pagamento solo i dati personali.

Il data store del dollaro ha fornito agli acquirenti l’opportunità di mettere le mani sulle stampe e sull’illustrazione esclusiva dell’artista di via Ben Eine. La differenza è arrivata alla cassa dove l’unico modo per pagare era con i Dollari di Dati – una nuova valuta creata da Kaspersky Lab che consiste in dati personali del cliente detenuti su smartphone come immagini, video o testi.

“Vediamo il Data Dollar principalmente come mezzo per sensibilizzare il valore dei dati”, afferma David Emm, ricercatore principale di sicurezza presso Kaspersky Lab. “Quindi, se un sito web sta offrendo servizi gratuitamente, ma in cambio utilizza i dati dei clienti per monetizzare il servizio, dovrebbero utilizzare il simbolo del dollaro dei dati per dimostrare che una forma di scambio sta realmente accadendo”.

I clienti del negozio della stazione della metropolitana di Old Street si sentivano presi in giro, ma alcuni erano pronti a consegnare le loro informazioni.

“I clienti dovrebbero valorizzare i loro dati, tanto quanto i soldi nei loro portafogli e borse”, aggiunge Emm. “Se il dato ha un valore, può essere utilizzato come scambio o acquisto. Tuttavia, non vogliamo sentire che i dati importanti vengono persi o rubati, quindi la protezione è fondamentale per evitare abusi e utilizzi degli stessi per scopi malevoli.