Libia: Haftar non è morto e tornerà presto per combattere il terrorismo

Views

Il comandante dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna), generale Khalifa Haftar, “ha avuto un malore nel corso di visite programmate” in alcuni paesi ed e’ stato “ricoverato in un ospedale di Parigi per sottoporsi a dei controlli”. Lo riferisce il portavoce dell’Lna sul profilo Twitter, chiarendo il mistero che da alcuni giorni aleggia sulla sorte di Haftar, di cui e’ stata anche annunciata la morte. “Nel corso di un programma di visite programmate in numerosi paesi, il maresciallo Haftar si e’ sentito male e si e’ recato in un ospedale di Parigi per degli esami normali”, si legge sul messaggio. Haftar “fara’ ritorno in Libia nei prossimi giorni per proseguire la lotta contro il terrorismo”, conclude il portavoce. Il messaggio conferma quanto dichiarato nella tarda serata di ieri dall’ufficio stampa dell’Lna che ha smentito le voci sulla presunta morte di Haftar. In merito alla notizia della presunta morte ieri, 13 aprile, a Parigi del generale libico Haftar, l’account Twitter dell’Unsmil (Missione di sostengo in Libia delle Nazioni Unite) annuncia che l’inviato delle Nazioni Unite in Libia “Ghassan Salame’ e il feldmaresciallo Kahlifa Haftar hanno comunicato oggi telefonicamente e hanno discusso della situazione generale in Libia e degli ultimi sviluppi politici nel paese”. E’ questa un’ulteriore smentita delle voci circolate nella serata di ieri in merito alla morte del generale libico. Contattato da “Agenzia Nova”, un portavoce di Haftar, Mohamed Ghoneim, aveva detto di aver “appena parlato al telefono” con il generale libico. Fonti diplomatiche libiche avevano riferito in precedenza alla stampa di Tripoli, in particolare i siti web libici “Libya Observer” e “Libya Herald”, solitamente ben informati, che Haftar sarebbe morto a Parigi. Anche l’agenzia di stampa russa “Sputnik”, che citava non meglio precisate fonti di Tripoli, aveva annunciato la morte del “feldmaresciallo” libico. Il deputato egiziano Mustafa Bakry, che nel pomeriggio di ieri aveva annunciato la morte “del martire Haftar”, ha in seguito ritrattato la sua dichiarazione spiegando che “grazie a Dio la notizia era errata” e che il generale “e’ in ottima salute”. Da giorni, tra smentite e mezze conferme, circola la voce su un presunto ictus che avrebbe costretto Haftar ad un ricovero in un ospedale di Parigi.

Libia: Haftar non è morto e tornerà presto per combattere il terrorismo

Politica estera, PRP Channel |