La dura replica di Pyongyang alle dichiarazioni di Donald Trump

Views

Il presidente americano Donald Trump appena atterrato in Giappone, prima tappa del lungo tour asiatico, ha lanciato un monito a distanza al leader nordcoreano Kim Jong-Un: “Nessun regime e nessun dittatore dovrebbero sottovalutare la determinazione degli Stati Uniti”. Trump ha poi dichiarato che il Giappone è “un alleato cruciale” per gli Usa, “un partner apprezzato” e che “nessun dittatore, nessun regime” dovrebbe sottovalutare gli Stati uniti e la loro “determinazione”.

Parlando ai soldati Usa alla base aerea di Yokota, a ovest di Tokyo, ha dichiarato che gli Usa “controllano i cieli, controllano i mari e controllano la terra. Non cederemo mai, non esiteremo mai e mai vacilleremo in difesa del nostro popolo, della nostra libertà e della nostra grande bandiera americana”. Parlando poi dei rapporti con il Giappone, Trump ha poi sottolineato l’importanza dell’alleanza stretta con il Giappone e ha continuato elogiando gli “enormi sacrifici” fatti dalle truppe americane presenti in Asia “che hanno contribuito alla pace e alla stabilità” della regione.

Non si è fatta attendere la risposta della Corea del Nord che avverte Trump di non fare “dichiarazioni sconsiderate” o rischia che gli Usa vengano “puniti”. Il quotidiano del partito di governo in Corea del Nord “Rodong Sinmun” scrive che gli americani hanno cercato di mettere sotto impeachment Trump perché le dichiarazioni dure di un presidente “spiritualmente instabile” potrebbero portare “un disastro nucleare sul territorio americano”.

Il quotidiano ha continuato citando “le dichiarazioni folli” di Trump per “provocare” Pyongyang rischiando di dover affrontare “la punizione risoluta e spietata” con “la mobilitazione di tutte le forze” e accusa, in un commento ,il tycoon di irretire “seriamente” Pyongyang con le sue parole. “Trump deve dare retta alle affermazioni di altri esperti Usa secondo cui lui dovrebbe fermare l’incauto ricatto e tirarsi fuori dagli affari della penisola coreana”.

La dura replica di Pyongyang alle dichiarazioni di Donald Trump