🎤Leonardo: nel primo trimestre ricavi in crescita del 4%

Views

Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gianni De Gennaro, ha esaminato e approvato all’unanimità i risultati del primo trimestre 2018.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha commentato: “I risultati del primo trimestre 2018 sono in linea con le attese e, come previsto, gli Elicotteri mostrano segnali di ripresa. Siamo focalizzati sull’esecuzione del Piano Industriale: abbiamo approvato la creazione di «Leonardo International» con l’obiettivo di rafforzare la nostra presenza sui mercati esteri, facendo leva sul modello «One Company», per garantire una presenza unitaria nei confronti dei clienti e di tutti gli stakeholders”.

I risultati del primo trimestre risultano sostanzialmente in linea con quelli del corrispondente periodo dell’esercizio precedente, riclassificati per tener conto dell’applicazione a partire dal 1° gennaio 2018 del nuovo principio contabile in materia di ricavi (IFRS15).

Nel dettaglio, i risultati del primo trimestre 2018 evidenziano:

  • Ordini pari a 2.164 milioni di euro, in calo del 18,2% per effetto, in particolare, dei significativi ordini acquisiti nel 2017 nell’Aeronautica per attività di supporto alla flotta dei velivoli EFA per il periodo 2017-2021
  • Portafoglio ordini pari a 33.360 milioni di euro rispetto ai 33.637 milioni di euro al 31 dicembre 2017
  • Ricavi pari a 2.451 milioni di euro, +3,8% rispetto al primo trimestre del 2017, in crescita principalmente per effetto della ripresa degli Elicotteri, il cui dato del 2017 risentiva del ridotto numero di consegne operate nel segmento civile
  • EBITA pari a 153 milioni di euro, rispetto ai 155 milioni di euro del primo trimestre 2017
  • EBIT pari a 121 milioni di euro, rispetto ai 123 milioni di euro al primo trimestre 2017
  • Risultato netto ordinario pari a 50 milioni di euro rispetto ai 49 milioni di euro del primo trimestre 2017
  • Risultato netto pari a 50 milioni di euro, uguale al risultato netto ordinario, in assenza di operazioni straordinarie
  • Free Operating Cash Flow (FOCF) negativo per 1.057 milioni di euro, in linea con la usuale tendenza del Gruppo a registrare significativi assorbimenti di cassa nei primi trimestri, mentre il dato del primo trimestre 2017 beneficiava in misura eccezionale dell’apporto del contratto EFA Kuwait, con l’incasso nel trimestre del secondo anticipo
  • Indebitamento netto di Gruppo pari a 3.595 milioni di euro, principalmente per effetto dell’assorbimento di cassa del periodo

Outlook

In considerazione dei risultati ottenuti nel primo trimestre del 2018 e delle aspettative per i successivi, si confermano la Guidance per l’intero anno formulate in sede di predisposizione del bilancio al 31 dicembre 2017.

Analisi dei principali dati del primo trimestre 2018

Con riferimento agli ordini il primo trimestre evidenzia una crescita (+33% rispetto al primo trimestre 2017) negli Elicotteri sulle linee AW109/AW119, AW169 e AW189, a fronte del decremento nell’Aeronautica attribuibile all’andamento particolarmente positivo nel periodo a confronto. Si segnala, inoltre, un buon livello di nuovi ordinativi per AW139 negli Elicotteri.

L’incremento dei ricavi è attribuibile al ridotto numero di consegne operate nel primo trimestre 2017 nel segmento civile degli Elicotteri. Il dato delle consegne si riflette anche sull’EBITA del settore, che evidenzia un progresso del 56%, compensato dalla riduzione dell’Elettronica e dello Spazio. EBIT e Risultato Netto risultano in linea con il 2017.

Il dato di cash-flow risulta negativo per € 1.057 milioni, in linea con la usuale tendenza del Gruppo a registrare significativi assorbimenti di cassa nei primi trimestri, mentre il dato del primo trimestre 2017 beneficiava in misura eccezionale dell’apporto del contratto EFA Kuwait, con l’incasso nel trimestre del secondo anticipo.

Il capitale investito netto evidenzia un incremento rispetto al 31 dicembre 2017, per effetto dell’aumento del capitale circolante netto, da ricondurre alla già ricordata dinamica stagionale dei flussi di cassa.

ANDAMENTO DEI SETTORI

Elicotteri

L’andamento del primo trimestre del 2018 evidenzia i primi positivi segnali di ripresa della Divisione a conferma della bontà del percorso intrapreso e registra un miglioramento di tutti gli indicatori rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, che era peraltro caratterizzato da una performance non particolarmente brillante dal punto di vista industriale.

Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza

Il primo trimestre del 2018 è caratterizzato da volumi di ricavi in linea con quanto registrato nell’analogo periodo del 2017 e da una redditività in flessione per effetto, in particolare, del diverso mix di attività sviluppate nel periodo.

Aeronautica

Dal punto di vista commerciale, il primo trimestre 2018 è stato caratterizzato dall’acquisizione di alcuni importanti ordini sia nella Divisione Velivoli, tra cui si cita quello per la fornitura al Ministero della Difesa Nazionale della Polonia di ulteriori 4 velivoli M346 Advanced Jet Trainer che si aggiungono agli 8 già in servizio presso l’Aeronautica Militare polacca, sia nella Divisione Aerostrutture, che ha ricevuto ordini per la fornitura di 100 sezioni di fusoliera B787 e di 21 fusoliere ATR.

Dal punto di vista produttivo, nel corso del primo trimestre 2018 sono state effettuate consegne pari a 35 sezioni di fusoliera e 22 stabilizzatori per il programma B787 (nel primo trimestre 2017 consegnate 35 fusoliere e 20 stabilizzatori), e 20 fusoliere ATR (10 nel primo trimestre 2017). Per le produzioni C-27J è stato completato un velivolo destinato all’Aeronautica Militare slovacca.

Spazio

Il minor risultato del trimestre rispetto a l 2017 è riconducibile ai maggiori costi per attività di ricerca e sviluppo registrati nel periodo, relativi in particolare a piattaforme satellitari di nuova generazione.

 

Operazioni industriali

Nel corso del periodo non sono avvenute operazioni significative. Si segnala che nel mese di aprile 2018 – dando seguito a un protocollo di intenti siglato con le organizzazioni sindacali nazionali sui prepensionamenti ex art. 4 Legge 92/2012 (c.d. Legge Fornero) – è stato sottoscritto l’accordo sindacale che coinvolge fino ad un massimo di n. 1.100 dipendenti che matureranno i requisiti per il pensionamento nell’arco temporale massimo dei 4 anni successivi alle uscite programmate nel biennio 2018-2019, unitamente alla definizione delle condizioni di adesione. Analogo accordo è stato successivamente firmato con la rappresentanza sindacale della popolazione dirigenziale, fino ad un massimo di n. 65 dirigenti. Gli effetti di tali accordi saranno recepiti nella semestrale al 30 giugno 2018.

Operazioni finanziarie

Nel mese di febbraio 2018 Leonardo ha sottoscritto una nuova linea Revolving Credit Facility (RCF) con un pool di 26 banche nazionali e internazionali. La nuova RCF prevede il pagamento di un margine di 75 punti base sull’Euribor in riduzione di 25 punti base rispetto ai 100 punti base della precedente operazione firmata nel luglio 2015, con conseguenti benefici sugli oneri finanziari. E’ stato inoltre ridotto l’importo a 1,8 miliardi di euro, rispetto ai 2 miliardi di euro della precedente – per allinearla alle esigenze di cassa del Gruppo -, ed estesa la scadenza a febbraio 2023, anno attualmente libero da impegni di rimborso sul mercato dei capitali. In data 18 aprile 2018 Leonardo ha rinnovato per ulteriori 12 mesi il programma EMTN, lasciando invariato l’importo massimo a € 4 miliardi.

*******************

Prosegue il progetto di internazionalizzazione di Leonardo attraverso la creazione di «Leonardo International»

In linea con l’approccio «One Company», Leonardo sta trasformando la sua rete internazionale tramite la riorganizzazione e il consolidamento delle sue realtà all’estero – con l’esclusione dei mercati domestici (Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Polonia) – con l’obiettivo di creare una singola ed unica entità legale in ciascun Paese, in grado di rappresentare l’offerta Leonardo, promuovere sul territorio le opportune intese con società terze, supportare il cliente lungo l’intero ciclo di vita dei programmi e sviluppare il business di Leonardo a livello globale.

*******************

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Alessandra Genco, dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

*******************

I Risultati approvati in data odierna dal Consiglio di Amministrazione vengono messi a disposizione del pubblico presso la sede sociale, presso Borsa Italiana S.p.A., sul sito internet della Società (www.leonardocompany.com, sezione Investitori/Bilanci e Relazioni), nonché sul sito internet del meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket Storage (www.emarketstorage.com).

🎤Leonardo: nel primo trimestre ricavi in crescita del 4%

Economia, Industria, PRP Channel |