Matteo Renzi ammette i suoi autogol

Matteo Renzi, che ha partecipato ieri alla festa regionale del PD in Umbria, elencando le cose fatte dal Governo e che più gli hanno fatto rimanere l’amaro in bocca, mette la scuola in cima alla lista: “abbiamo messo 7 miliari e 800 milioni e abbiamo fatto arrabbiate tutti”.

Renzi poi mette anche, come “autogol” questioni come referendum e comunicazione: “Non ho comunicato bene, lo riconosco, come ad esempio per gli 80 euro non siamo stati in grado di raccontare che non era una cosa elettorale”. “Ho sbagliato anche a non pensare che il referendum sarebbe diventato terreno di gioco della politica. Però la riforma la rifarei perché serviva all’Italia”. “Si possono fare anche autogol ma dico che almeno le cose si sono iniziate a fare – ha aggiunto – perché quando abbiamo preso in mano l’Italia avevamo uno spread a 500 e rotti punti e il Pil peggiore dal dopoguerra”. “Sono convinto che la pagina più bella non l’abbiamo scritta ancora e che il futuro ci unisca”.

Matteo Renzi ammette i suoi autogol

About The Author
-