New York, veicolo su pista ciclabile, 7 i morti e diversi feriti, bilancio provvisorio

Views
   

Un veicolo è piombato su una pista ciclabile a New York investendo alcune persone. Lo riferiscono i media americani. Ci sarebbero 15 persone ferite in maniera grave e almeno sette morti. Secondo alcune fonti l’uomo alla guida del pick-up sarebbe sceso dal mezzo con in mano due pistole giocattolo e urlando “Allah akbar”. La polizia lo ha arrestato dopo avergli sparato alle gambe.
In un primo momento l’incidente non era stato ritenuto legato al terrorismo, ma mano a mano che passano i minuti lo scenario terrorista sembra sempre più probabile. “Non c’è nessuna rivendicazione dell’attacco a New York – ha detto Rita Katz, direttrice del Site, il sito di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web -, ma le modalità, come l’uso di un mezzo, sono in linea con le linee guida dell’Isis”.

La sparatoria è avvenuta dopo le ore 15.00 locali nella zona tra Hudson Street e Chambers Street, a pochi isolati dal World Trade Center. Il sospetto ha investito e ucciso diversi ciclisti dopodiché sceso dal pick-up bianco con il logo di Home Depot (una popolare catena di bricolage) con in mano due pistole giocattolo, urlando. Poi la polizia gli ha sparato a una gamba e lo ha arrestato.

Sindaco de Blasio: “Nessuna minaccia in corso” – “Non c’è alcuna minaccia attiva” a Lower Manhattan. Lo riferisce l’ufficio del sindaco di New York, Bill de Blasio, che si sta recando nell’area. Il presidente americano Donald Trump è stato informato dell’incidente a New York.
E’ ancora presto per affermare se ci siano italiani tra i morti e i feriti. Secondo fonti consolari italiane, le autorità italiane di New York stanno raccogliendo informazioni visto che la zona, nella parte sudoccidentale di Manhattan, è frequentata non solo da cittadini newyorchesi ma anche da tanti turisti. Le foto e i video diffusi sui social media e dalle tv mostrano alcune biciclette a terra con attaccato al cestino il logo di un agenzia di noleggio di New York.