Portale multilingue Juma per i rifugiati in Italia a cura di ARCI e UNHCR

Views

Arci e Unhcr annunciano Juma Refugees Map Services, un portale con l’indicazione dei servizi offerti a rifugiati e richiedenti asilo su tutto il territorio nazionale. Giovedì alle 11,30 presso la sede della Fnsi (Corso Vittorio Emanuele 349), verranno illustrati i dati 2017 del numero verde gestito dall’Arci con approfondimenti sui problemi determinati dall’applicazione del Regolamento Dublino, l’Intesa tecnica Italia/Tunisia, il Caso Filippine e l’accesso alla procedura per l’asilo.
Juma- Refugees Map Services ha l’ambizione di mettere in comunicazione tutti gli attori del sistema asilo, primi fra tutti i richiedenti asilo, i titolari di protezione internazionale e quelli titolari di protezione umanitaria attraverso l’opzione multilingua attualmente attiva in italiano, inglese, francese, arabo e cinese (sono previste poi le versioni in farsi, tigrino, amarico e somalo). Il portale permette di visualizzare i dati e le caratteristiche dei servizi offerti da tutte le associazioni su una mappa OpenStreet, correlandoli alla navigazione cellulare per il calcolo del percorso. Refugees Map Services vuole diventare uno strumento di uso pubblico e comune attraverso il quale: trovare il servizio dedicato più vicino a chi ne ha necessità (dove dormire, dove trovare assistenza legale, dove trovare assistenza sanitaria, dove trovare assistenza psico-sociale, dove trovare una scuola di lingua); far conoscere il proprio servizio e il proprio lavoro (tutti i soggetti, pubblici e privati, che non sono ancora mappati potranno mandare la propria scheda d’iscrizione); aggiornare in tempo reale i propri riferimenti (tutti i soggetti mappati avranno delle credenziali per modificare e aggiornare le descrizioni dei loro servizi); valorizzare i servizi esistenti e metterli in rete.

Portale multilingue Juma per i rifugiati in Italia a cura di ARCI e UNHCR