Pyongyang accusa Trump: “è un guerrafondaio”

Views

La Corea del Nord ha accusato il presidente americano Donald Trump di essere un “guerrafondaio” in giro per l’Asia. Pyongyang ha aggiunto che il tour asiatico di Trump può solo rafforzare le ambizioni nucleari nordcoreane. “La visita del guerrafondaio ha l’obiettivo di sbarazzarsi della deterrenza nucleare difensiva della Corea del nord”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri nordcoreano, citato dall’agenzia KCNA.

Sono durissime le dichiarazioni della Corea del Nord fatte contro il presidente americano e contro il suo viaggio in Asia, durante il quale ha in più occasioni usato toni molto duri contro il regime di Kim Jong-Un.
Il comunicato di un portavoce del Ministero degli Esteri di Pyongyang e diffuso dall’agenzia di stampa “Korean Central News Agency” non è altro che “un viaggio d’affari di un guerrafondaio per arricchire i monopoli della Difesa degli Stati Uniti, mungendo il portafogli dei suoi ‘alleati’ subordinati”.

Il comunicato del Ministero degli Esteri nord-coreano arriva con l’avvio delle esercitazioni navali congiunte di Stati Uniti e Corea del Sud nelle acque del Pacifico, dove si trovano tre delle più potenti portaerei Usa (la Ronald Reagan, la Nimitz e la Theodore Roosevelt). Il Ministero degli Esteri di Pyongyang ha poi difeso il possesso di armi nucleari e ha ribadito che le parole di Trump di volere “la pace attraverso la forza” pronunciate nel discorso all’Assemblea Nazionale, il parlamento di Seul, coincidono con la posizione della Corea del Nord per la difesa “della nostra sovranità e del nostro diritto all’esistenza”. Per Pyongyang ” è finito per sempre il tempo in cui gli Usa erano soliti minacciarci e ricattarci con le armi nucleari” e Trump, definito “un rimbambito” dal Ministero degli Esteri nord-coreano “non potrà mai spaventarci o interrompere la nostra avanzata”.

Pyongyang accusa Trump: “è un guerrafondaio”