Roma: continua l’attività per garantire sicurezza ai cittadini e ai turisti,  arrestati 9 borseggiatori

Prosegue senza sosta l’attività antiborseggio dei carabinieri del comando provinciale di Roma per garantire sicurezza ai cittadini e ai tanti turisti che popolano la capitale. Nella rete delle diverse pattuglie di carabinieri, a bordo dei mezzi pubblici, nelle stazioni e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti, sono finiti per ora nove borseggiatori.

I primi a finire in manette sono stati tre giovani cittadini di origini sud americane, due 22enni e un 16enne, arrestati dai carabinieri del Comando Piazza Venezia che li hanno sorpresi in via Vittorio Emanuele, all’interno di un famoso Bookshop, subito dopo aver sfilato con destrezza dalla tasca dei pantaloni di una cittadina cinese un cellulare.

Poco dopo, i carabinieri del Nucleo Scalo ferroviario a Termini, hanno arrestato un cittadino cubano di 44anni, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, sorpreso all’interno di un bar tavola calda della stazione ferroviaria, dopo aver rubato lo zaino di una turista francese.

I carabinieri della Stazione Tombe di Nerone invece hanno arrestato un altro cittadino colombiano, di 22 anni, già sottoposto all’obbligo di firma, perché sorpreso a rubare un telefono cellulare da una borsa di una cliente che attendeva il suo turno, all’interno di una farmacia di via Cassia.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, invece, hanno fermato due cittadini romeni di 38 e 51 anni, entrambi con precedenti, mentre, a bordo di un autobus Atac notturno della linea “H”, tentavano di rubare un portafoglio sfilandolo dalla borsa di una cittadina siciliana.

I Carabinieri del Comando di Piazza Venezia, in due distinte operazioni, hanno arrestato due cittadini algerini di 41 e 45 anni, entrambi senza fissa dimora e con precedenti penali. Nello specifico, il primo è stato sorpreso in via delle Muratte, mentre stava rubando la borsa ad una turista americana seduta ad un tavolino esterno di un bar. Il secondo invece è stato sorpreso a bordo dell’autobus “90”, in piazza dei Cinquecento, dopo aver rubato il portafoglio ad un giovane pendolare di 19 anni.

Tutti gli arrestati maggiorenni sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere condotti in Tribunale per il rito direttissimo. Mentre per il 16enne si sono aperte le porte del Centro di Prima Accoglienza per i minori di via Virginia Agnelli.

Foto: teleischia.com

Roma: continua l’attività per garantire sicurezza ai cittadini e ai turisti, arrestati 9 borseggiatori

About The Author
-