Russia: L’Italia partecipa al Forum degli Investimenti di Sochi

Views

Con una delega da parte dell’ambasciatore Pasquale Quito Terracciano, a conferma della partecipazione del nostro paese nell’investimento in Russia e in particolare nelle regioni meridionali, l’Italia è presente oggi al Russian Investment Forum a Sochi sul Mar Nero. L’ambasciatore Terracciano, secondo il programma, si incontretà con i governatori delle regioni più virtuose come Kaluga, Tatarstan e Rostov e con alcuni ministri del governo federale. L’obiettivo sarà esplorare e scoprire progetti d’investimento nelle regioni, i quali saranno segnalati poi alle aziende italiane, in nome del “made with Italy”, che in seguito alle sanzioni guida offre l’approccio italiano al mercato russo. Sono previsti anche incontri con i dirigenti delle principali banche pubbliche e fondi d’investimento. Grande interesse per i russi è l’esperienza italiana nelle Pmi, perché intenti a differenziare la propria economia, che dipende dai colossi energetici e dall’industria pesante, mirando allo sviluppo del tessuto delle piccole e medie imprese. La stessa area di Sochi, un “distretto federale meridionale” è un esempio dei prospetti dell’investimento da parte dell’Italia in regioni fuori da Mosca e San Pietroburgo. Secondo quanto riferito dal Console generale onorario d’Italia a Krasnodar, Pierpaolo Lodigiani, l’interscambio commerciale dell’anno scorso tra l’Italia e il distretto federale meridionale ha superato il miliardo di dollari. Nel settore energetico nel territorio di Stavropol l’Italia risulta essere il maggiore investitore con Enel Russia, ma punta anche ad investire in società medio-piccole, come nel settore del turismo e delle Spa, nell’area di Mineralnye Vody, in Caucaso, il quale anche il governo locale punta ad espandere.

Russia: L’Italia partecipa al Forum degli Investimenti di Sochi