Russia, nuovo test per il missile ipersonico Kinzhal

Views

(di Franco Iacch) Questa mattina il Ministero della Difesa russo ha diffuso un video e confermato il test. Così come ho scritto in precedenza, il nuovo missile ipersonico antinave della Russia potrebbe essere una variante lanciata del sistema balistico 9K720 Iskander. E al di là delle capacità antinave il missile sarebbe in grado di colpire qualsiasi bersaglio fisso all’interno della sua portata. Anche le dimensioni del Kinzhal, circa 8 metri di lunghezza con diametro del corpo centrale di circa un metro, sono simili all’Iskander. Tuttavia il Kinzhal presenta una sezione anteriore meno pronunciata, superfici di controllo più piccole ed implementa un nuovo booster rispetto a quello della configurazione a stadio singolo dell’Iskander. A differenza di quanto mostrato lo scorso primo marzo, nel nuovo video le superfici di controllo del missile sono oscurate. Mosca conferma la distruzione (non mostrata) del bersaglio, ma il video è principalmente dedicato al MiG-31 che non al Kinzhal. Il MiG-31 servirà come primo stadio accelerando il missile verso un’altitudine predeterminata che consentirà un raggio d’azione strategico di 2000 km. La modernizzazione della flotta Foxhound dovrebbe concludersi entro il prossimo anno per un totale di 110 MiG-31 aggiornati allo standard BM.

Russia, nuovo test per il missile ipersonico Kinzhal