Stingray, per tracciare e ascoltare cellulari. Utilizzato dai servizi di intelligence stranieri a Washington: devastanti per la sicurezza americana

Views
   

E’ fantascienza, oppure semplice realtà? “Ecco perché stanno espellendo diplomatici spia”, con la scusa del caso “Skripal”, l’ex agente del Kgb che ha subito un attacco con agente nervino il 4 marzo scorso in Inghilterra. Analizziamo insieme le preoccupazioni di Washington.

Il governo degli Stati Uniti ha per la prima volta ammesso pubblicamente di aver individuato dispositivi noti per essere utilizzati da servizi di intelligence stranieri per spiare le comunicazioni cellulari nella capitale della nazione. Conosciuti  comunemente come “Stingray”, questi dispositivi vengono utilizzati principalmente dalle agenzie governative, incluse le forze dell’ordine. Ma possono essere acquistati da chiunque e dovunque con un costo che può variare da $ 1.000 a $ 200.000. Funzionano simulando l’attività delle torri cellulari legittime e ingannando i telefoni cellulari per comunicare con loro. Ciò consente agli utenti di questi simulatori di siti cellulari di monitorare l’ubicazione fisica dei cellulari interessati. Alcuni dei più costosi modelli di Stingray possono intercettare il contenuto reale delle conversazioni telefoniche e possono persino piantare i Trojan sui telefoni compromessi degli utenti ignari.

Molti governi hanno espresso preoccupazioni sull’uso di questi dispositivi, che sono noti per essere utilizzati dalle agenzie di intelligence per monitorare le comunicazioni cellulari su terra straniera. Le principali città di tutto il mondo, tra cui Washington, sono i principali bersagli dei simulatori di cellulari, che si trovano spesso all’interno delle ambasciate straniere. Tuttavia, il governo degli Stati Uniti non ha mai commentato pubblicamente questo problema, nonostante le voci intense che le agenzie governative con sede a Washington sono i principali bersagli dei dispositivi Stingray. Ciò è cambiato di recente, tuttavia, dopo che il senatore Ron Wyden (D-OR) ha scritto una lettera al Dipartimento per la sicurezza interna alla ricerca di informazioni sull’uso di tali dispositivi a Washington. Wyden ha ricevuto una risposta scritta da Christopher Krebs, a capo della Direzione nazionale per la protezione e i programmi del DHS. Nella lettera, datata 26 marzo, Krebs ha confermato che il DHS ha rilevato un numero di Stingray nella zona DC nel 2017, che ha definito “attività anomala in linea con le Stingray”. Ma ha aggiunto che al DHS mancano sia i finanziamenti sia le attrezzature necessarie per rilevare il numero completo dei dispositivi e l’intero spettro di Stingray che sono attivi nella capitale della nazione.

L’Associated Press, che ha pubblicato la lettera di Krebs, ha dichiarato di averla avuta dall’ufficio di Wyden nel Senato degli Stati Uniti. L’agenzia di stampa ha notato che la lettera di DHS non forniva le specifiche tecniche dei simulatori di cellulari e non ha fatto congetture su chi avrebbe potuto impiegarle. Inoltre, la lettera non ha fornito il numero esatto di Stngray rilevati a Washington nel 2017, né ha fornito le posizioni esatte in DC in cui è stata tracciata l’attività animala. In risposta alla lettera di Krebs, l’ufficio del senatore Wyden ha rilasciato una dichiarazione che incolpa la Commissione federale delle comunicazioni degli Stati Uniti per aver fallito nel ritenere l’industria delle telecomunicazioni cellulare responsabile della mancanza di sicurezza contro le Stingray. “Lasciare la sicurezza alle compagnie telefoniche si è rivelata disastrosa”, ha concluso la dichiarazione del senatore Wyden.