Tokyo sostiene la posizione di Trump sulla Corea del Nord

Views

Il primo ministro giapponese, Abe Shinzo, nel corso della conferenza stampa fatta a margine del vertice a Tokyo con il presidente Donald Trump ha dichiarato che il Giappone assumerà formalmente domani la decisione di congelare gli asset riconducibili a 35 entità e individui nordcoreani, nel contesto degli sforzi tesi a contrastare i programmi balistico e nucleare di Pyongyang. “In futuro Giappone e Stati Uniti continueranno cooperare strettamente per una soluzione tempestiva alla questione nordcoreana”, ha aggiunto Abe.

Abe ha ribadito di sostenere la posizione del leader americano sulla Corea del Nord e ha annunciato: “Il Giappone abbatterà i missili nordcoreani “se necessario” ha poi aggiunto: “tutte le opzioni sono sul tavolo, anche quella militare”. Il premier giapponese ha sostento che nessuno vuole il conflitto con Pyongyang, ma ha ricordato l’importanza di esercitare pressioni sul regime di Kim Jong-Un e sul fatto che la Cina debba svolgere un ruolo più importante per fare in modo che Pyongyang rinunci ai suoi programmi missilistici.

L’incontro dei due Capi di Stato si pone come obiettivo principale quello di sottolineare la solidità dell’alleanza militare e l’unione politica d’intenti tra i due paesi rispetto alla minaccia dei programmi balistico e nucleare di Pyongyang. Come anticipato dal premier giapponese, i due leader sono impegnati a discutere della questione nordcoreana, ma anche di altri sviluppi regionali cui entrambi i paesi guardano con preoccupazione, a partire dall’espansionismo marittimo di Pechino nel Mar cinese orientale e in quello meridionale. Trump ha ribadito più volte pieno sostegno degli Stati Uniti al loro alleato.

La visita di Trump in Giappone si concluderà l’ 8 novembre. Dopo il Giappone, Trump, continuerà il suo tour recandosi nella Corea del Sud e proseguirà poi per Cina, Vietnam e Filippine.

Foto: express.co.uk

Tokyo sostiene la posizione di Trump sulla Corea del Nord