Video esclusivo, migranti in viaggio verso l’Europa

Abbiamo catturato questo video su FB che sta diventando virale. Uno dei migranti riprende con lo smartphone un tratto della traversata verso le nostre coste. Senza sollevare alcuna polemica e senza alcuna intenzione razzista, a dir la verità guardando il video e sentendo il tenore dei discorsi, “hanno detto chiaranente Allah Akbar e no Gesu'” non sembrerebbero a prima vista dei disperati che fuggono da guerre e soprusi, anzi. Gli sguardi sono quelli di ragazzi, arrabbiati ma contenti di fare nuove esperienze. Appaiono ben vestiti con smartphone e cuffiette auricolari. Insomma sembra che siano in uno di quei nostri traghetti che ti portano in Sicilia oppure in Sardegna per trascorrere le vacanze. Almeno questi di questa traversata, testimoniata con un loro video, documenta quanto scritto. Non si vuole sollevare alcuna polemica, si vuole solo dare voce ad un loro video messo sul social più diffuso al mondo.

Le riflessioni al riguardo sono innumerevoli e ci auguriamo che chi deve decidere, decida con una visione obiettiva constatando i fatti e perché no, valutando anche questo video. Gli stessi ragazzi poi li rivedi in Italia per strada che bighellonano a spasso  spesso con lo sguardo fisso nel vuoto, perché non sanno cosa fare e nessuno dice loro cosa fare.

Si catapulta in una società moderna una massa di poveri “cristi”, o presunti tali. Gente che espleta i propri bisogni per strada, perché spesso nei loro Paesi purtroppo si fa così. Li vedi a Roma che si lavano la mattina presto ai “nasoni” – le fonatanelle classiche che si trovano per strada -. Abbiamo sentito purtroppo di violenze sessuali a giovani ragazze ma anche ad anziane signore.

Quanto scritto e’ solo uno specchio della realtà che si vuole nascondere, oppure ignorare. Correre ai ripari forse e’ troppo tardi, integrazione probabilmente potrebbe essere una delle soluzioni perseguibili. Lasciarli allo sbando oppure ghettizzarli genererà con molta probabilità i mostri di domani, i foreign fighter di terza generazione che in italia per fortuna ancora non abbiamo. Allora visto che saremmo ancora in tempo, togliamo la testa dalla sabbia e sbattiamo i pugni davvero in Europa per le risorse da destinare a politiche di integrazione, di contro dispiace dirlo ma Via dall’Europa. A che serve una Istituzione che non serve a nulla?

Siamo ancora in tempo, forse……

di Massimiliano D’Elia

Video esclusivo, migranti in viaggio verso l’Europa

| CULTURA, EVIDENZA, PRP Channel, SOCIETÀ |
About The Author
-