Iniziative di solidarietà della Polizia di Stato

Views

Reggio Calabria: i poliziotti comprano i beni di prima necessità e uova di pasqua e li consegnano alle famiglie segnalate dalla Caritas

Nestlé Perugina, da tempo partener della Polizia Postale nelle campagne di prevenzione a favore dei minori, ha donato oltre 5 mila uova pasquali ai piccoli pazienti ricoverati all’Ospedale pediatrico Gaslini di Genova ed al Reparto pediatrico degli Spedali civili di Brescia. Lo stesso dono hanno ricevuto i figli dei poliziotti affetti da gravi patologie assistiti dal piano “Marco Valerio” della Questura di Roma.

Una consegna eccezionale che ha visto le donne e gli uomini della Polizia di Stato diventare ambasciatori di un gesto di grande amore nei riguardi dei piccoli pazienti che, in occasione della Pasqua, si vedono costretti a rimanere in ospedale.

Nestlé Perugina ha inoltre recapitato uova di Pasqua per i figli dei poliziotti che prestano servizio operativo nelle 14 provincie italiane che risultano più colpite dal Coronavirus, secondo l’elenco stilato dalla Protezione Civile Nazionale.

“In Italia come azienda abbiamo già messo a disposizione quasi 6 milioni di euro per supportare comunità locali, dipendenti, filiera. Abbiamo distribuito prodotti alimentari, bevande e sostegni economici alle strutture sanitarie di base. In questo contesto, ci teniamo a dare il nostro piccolo contributo in occasione della Pasqua anche ai bambini in Ospedale per donare loro un gesto d’amore – afferma Marco Travaglia, amministratore delegato di Nestlé Italia e Malta – Un grazie alla Polizia di Stato che ci ha permesso di donare un sorriso ai bambini”

DALL’XI REPARTO MOBILE DELLA POLIZIA DI STATO DI PALERMO UNA RACCOLTA FONDI PER L’ACQUISTO DI UN VENTILATORE POLMONARE PRESSOVOLUMETRICO

Questa mattina presso l’Area Triage Covid-19 dell’Ospedale Cervello di Palermo una rappresentanza di appartenenti all’XI Reparto Mobile della Polizia di Stato, ha donato per il tramite della “Fondazione Franco e Piera Cutino Onlus”, un contributo alla struttura ospedaliera individuata quale Presidio per l’attività di assistenza e cura dei soggetti contagiati dal virus Covid-19, il quale unitamente ad altre donazioni ha consentito l’acquisto di un ventilatore polmonare pressovolumetrico.

La raccolta fondi su base volontaria è stata fortemente voluta dal personale dell’XI Reparto Mobile, quale segno tangibile di gratitudine a tutto il personale Sanitario impegnato in prima linea.

“Ai Medici, agli Infermieri, agli Operatori Socio Sanitari ed al Personale tutto in servizio presso la struttura dell’Ospedale Cervello, va la nostra stima per il quotidiano impegno profuso senza mai risparmiarsi a difesa della vita umana, il bene più prezioso. Grazie!”; con questo messaggio di fiducia i poliziotti hanno consegnato alla D.ssa Tiziana Maniscalchi, Responsabile del Pronto Soccorso, ed alla D.ssa Carmela Sferrazza, in rappresentanza dei medici impegnati in prima linea presso il Presidio, l’apparecchio medicale necessario per la terapia rianimatoria.

In fondo “esserci sempre” è il motto scelto per la celebrazione del 165° anniversario della Fondazione della Polizia di Stato e questa è un ulteriore generosa presenza che si affianca degnamente al ruolo istituzionale.

PALERMO: IN UN MOMENTO PARTICOLARMENTE DIFFICILE LA POLIZIA DI STATO SI MOBILITA A FAVORE DEI PIÙ BISOGNOSI

In relazione all’attuale scenario di emergenza sanitaria, determinato dal crescente diffondersi del contagio da COVID-19 nel Paese, la Polizia di Stato ha intrapreso un’iniziativa di solidarietà in favore delle famiglie meno abbienti del Capoluogo. Le inevitabili ricadute nel tessuto socio-economico della città, conseguenti alle rigorose, ma necessarie, misure adottate dal Governo per il contenimento del contagio a tutela dell’insopprimibile bene della salute pubblica, suscitano l’esigenza morale di mettere in atto opportune azioni a sostegno delle fasce sociali economicamente più svantaggiate.

Sulla scorta di tali riflessioni e con il precipuo intendimento di dar un segno di tangibile e concreta solidarietà, anche in vista dell’approssimarsi della Santa Pasqua, è stata promossa una raccolta fondi, attraverso donazioni spontanee da parte dei poliziotti di Palermo, per l’acquisto di buoni spesa, per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità, da distribuire, avvalendosi anche della collaborazione delle locali associazioni di volontariato, alle famiglie che vivono in alcuni dei quartieri cittadini connotati da ampie sacche di disagio sociale ed economico, quali il Cep, l’Albergheria e Borgo Vecchio. La generosità e la grande sensibilità dimostrate dai poliziotti palermitani ha permesso di raggiungere la cifra di 9.000 Euro, a fronte della quale sono stati consegnati circa 400 Buoni Spesa, che oggi sono stati distribuiti alle famiglie bisognose, anche attraverso la collaborazione delle associazioni di volontariato “Borgo Vecchio nel Cuore”, Donne di Benin City”, “Fatima”, “San Giovanni Apostolo Onlus” e del “Centro Santa Chiara”.

Iniziative di solidarietà della Polizia di Stato