Russia e Usa: secondo Lukyanov le relazioni tra i due paesi non cambieranno

Views

Venerdì scorso il servizio di sicurezza federale russo (FSB) aveva annunciato la cattura di una cellula del gruppo Stato islamico (Isis) che stava progettando attacchi terroristici nella seconda città della Russia. L’obiettivo principale sarebbe stata l’ottocentesca cattedrale di Kazan sulla prospettiva Nievski, con un attentato kamikaze a cui sarebbero seguite esplosioni in vari luoghi affollati della città.

Nel corso dell’operazione, aveva aggiunto l’FSB, la polizia ha confiscato un “gran numero di esplosivi usati per fabbricare bombe fatte in casa, fucili automatici, munizioni e letteratura estremista”.

L’attentato sventato a San Pietroburgo, grazie alle informazioni ricevute dagli Usa, non cambierà le relazioni russo-americane. È questo il pensiero espresso da Feodor Lukyanov, noto analista politico russo, parlando con l’agenzia askanew. Lukyanov ha dichiarato: “È bello da sentire. Nonostante tutto quello che succede, almeno a livello di scambio di informazioni, c’è collaborazione e i fili non sono tutti strappati, ma, avverte, questo non vuol dire che qualcosa è cambiato o cambierà nei rapporti fra Mosca e Washington. Crederci sarebbe soltanto illusorio”.

Il clima dunque è sempre teso. Ma Lukyanov specifica che “nonostante tutto quello che accade” tra gli Usa e la Russia “a livello di scambi di informazioni, c’è collaborazione”. Questo sicuramente è un aspetto positivo. Altrettanto positivo è che “la parte russa ha sentito il desiderio di notarlo”.

Ieri il presidente russo Vladimir Putin ha ringraziato Trump per “le informazioni di intelligence trasmesse dalla Cia” che hanno consentito di sventare l’attentato a San Pietroburgo e ha chiesto di estendere la sua gratitudine alla Cia e ha assicurato che “se le agenzie di intelligence russe riceveranno informazioni su potenziali minacce terroristiche contro gli Usa e i suoi cittadini le passeranno immediatamente alle loro controparti americane attraverso i loro canali di comunicazione”. Una conferma, la prima da parte russa, che le intelligence dei due Paesi continuano a cooperare su terreni di interessi comuni.

Russia e Usa: secondo Lukyanov le relazioni tra i due paesi non cambieranno