Scuola, insediati il gruppo di esperti e il Comitato tecnico-scientifico per l’attuazione della legge sull’Educazione civica

Views

Bianchi: “Ci dotiamo di punti di riferimento che generino un nuovo livello di riflessione sul nostro vivere civile”

Si è svolta ieri pomeriggio, in videocollegamento, alla presenza del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, la riunione di insediamento del gruppo di esperti e del Comitato tecnico-scientifico ai quali è stato affidato il compito di accompagnare l’attuazione della legge n. 92 del 2019, che ha introdotto l’insegnamento scolastico dell’Educazione civica, dalla scuola dell’infanzia e per tutti i cicli di istruzione.

“Abbiamo deciso di istituire un Comitato tecnico-scientifico e un gruppo di così alto livello – ha dichiarato il Ministro Bianchi – per dotarci di punti di riferimento che generino un nuovo livello di riflessione sul Paese, sul nostro vivere civile, su questioni importanti per la crescita delle nuove generazioni. Esperti a disposizione delle scuole, delle studentesse e degli studenti, ma anche del Ministero stesso che, grazie al loro contributo, può potenziare e svolgere al meglio quella funzione amministrativa e culturale che è fondamentale nella nostra comunità. L’introduzione dell’Educazione civica nelle nostre scuole non è solo un obbligo morale, è un impegno che vogliamo sostenere con il contributo di competenze altamente qualificate”.

Il gruppo di esperti avrà compiti di consulenza e supporto al Ministro sull’insegnamento trasversale dell’Educazione civica e per giungere alla stesura definitiva delle Linee guida relative, emanate con il Decreto Ministeriale 35 del 2020. Inoltre, formulerà proposte, progetti e percorsi formativi. È composto da:

  • Prof. Alessandro Pajno, Presidente emerito del Consiglio di Stato (Coordinatore);
  • Prof. Francesco Bilancia, Professore ordinario di diritto pubblico presso l’Università di Chieti-Pescara;
  • Prof. Federico Maria Butera, Professore emerito presso il Politecnico di Milano;
  • Prof. Giacomo D’Amico, Professore ordinario di diritto costituzionale presso l’Università di Messina;
  • Prof. Adriano Fabris, Professore ordinario di filosofia morale presso l’Università di Pisa;
  • Prof. Bernardo Mattarella, Professore ordinario di diritto amministrativo presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma;
  • Prof.ssa Anna Maria Nico, Professore ordinario di diritto pubblico presso l’Università di Bari.

Il Comitato tecnico-scientifico svolge compiti consultivi, propositivi, con particolare riferimento alla definizione di tempi, forme e modalità di monitoraggio delle attività svolte dalle istituzioni scolastiche. Ne fanno parte:

  • Dott.ssa Maria Assunta Palermo – Direttore generale, Ministero dell’Istruzione – (Coordinatrice);
  • Dott. Sergio Auriemma, Corte dei conti;
  • Prof. Mario Pireddu, Professore associato;
  • Dott. Giuseppe Pierro – Dirigente amministrativo, Ministero dell’Istruzione;
  • Dott.ssa Flaminia Giorda – Dirigente tecnico, Ministero dell’Istruzione;
  • Dott.ssa Maria Rosa Silvestro – Dirigente tecnico, Ministero dell’Istruzione;
  • Dott.ssa Anna Bravi – Dirigente tecnico, Ministero dell’Istruzione;
  • Dott.ssa Elena Centemero, Dirigente scolastico, Ministero dell’Istruzione;
  • Dott.ssa Lucia Taverna, Dirigente scolastico, Ministero dell’Istruzione;
  • Dott. Vincenzo Lifranchi, Dirigente scolastico;
  • Prof.ssa Avv. Giuliana Michela Cartanese, docente;
  • Prof.ssa Giorgia Menditto, docente;
  • Prof.ssa Loredana Sferrazza, docente;
  • Prof.ssa Maria Serroni, docente.

Le scuole hanno già a loro disposizione un portale con informazioni e materiali utili sull’insegnamento della disciplina. Costituzione, Diritto (nazionale e internazionale), legalità e solidarietà. Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio. Cittadinanza digitale. Sono questi i tre assi su cui si basa il nuovo insegnamento trasversale e attorno a cui ruotano i contenuti della pagina dedicata.

Scuola, insediati il gruppo di esperti e il Comitato tecnico-scientifico per l’attuazione della legge sull’Educazione civica