Serie B. Il Brescia di Marino batte il Bari e si tira fuori dalla zona caldissima della classifica

Views

Il Brescia riesce, dopo 3 sconfitte consecutive, a battere per 2-1 il Bari, ed in attesa del completamento dell’11ª giornata, mette almeno momentaneamente la testa fuori dalla zona pericolosissima della classifica.
Vince dunque al terzo tentativo, la sua prima partita da quando è alla guida delle rondinelle, Pasquale Marino e vince grazie al suo bomber principe, il sempre verde Andrea Caracciolo che al 17º del primo tempo porta in del vantaggio i suoi, mettendo a segno la sua 4ª rete stagionale che coincide con il 170º gol con la maglia del Brescia.
Partono meglio i padroni di casa che riescono a tenere i ritmi molti alti tenendo i biancorossi rintanati nella loro metà campo.
Machin sfiora la rete del vantaggio al 15º ma, come anticipato, due minuti dopo è l’airone Caracciolo a realizzare con un diagonale che non lascia scampo al portiere ospite Micai. Ci si aspetterebbe una pronta reazione del Bari, ma è ancora il Brescia a spingere ed a sfiorare alla mezz’ora la rete del raddoppio in sue nitide occasioni. Al 29º Ferrante, ottimamente servito su punizione da Martinelli non riesce a chiudere con il destro da posizione favorevolissima, mentre un minuto dopo Martinelli, dalla distanza, chiama Micai ad un difficile intervento. Passano tre minuti ed il Bari, alla sua prima sortita in area bresciana pareggia. Corre il minuto 33, Fiamozzi avanza sulla destra, scodella una palla al centro dell’area su cui si avventa Galano che di testa realizza la sua 6ª rete stagionale e ristabilisce la parità. Il Bari sembra prendere coraggio ma è ancora Caracciolo al 43º, ad andare vicinissimo al gol, ma il suo gran tiro colpisce la traversa.
Nel secondo tempo Grosso ridisegna la sua squadra e passa al 4-3-3. Lascia negli spogliatoi Marrone, spesso in difficoltà contro Caracciolo e lo sostituisce con Capradossi ma è sempre il Brescia a recitare il ruolo di protagonista della serata ed al 9º minuto le rondinelle passano di nuovo in vantaggio grazie ad una papera generale della difesa pugliese che su una innocua palla,messa al centro dell’area dall’ex Furlan, proprio il neo entrato anticipa goffamente il compagno di squadra Petriccione e deposita il pallone nella sua rete alle spalle di un Micai non certo esente da colpe nell’occasione. Il Bari cerca di riacciuffare il risultato ma si butta avanti in modo disordinato. Al 20º l’esterno Iocolano, servito da Improta calcia a botta sicura, ma l’intervento provvidenziale di Gastaldello scongiura la rete del pareggio. All’82º sono ancora i biancorossi con Busellato a sfiorare il pareggio, ma la palla finisce di poco fuori, al termine di una mischia in area creatasi a seguito di un calcio d’angolo. La difesa del Brescia regge bene l’urto barese e l’anticipo finisce 2-1. Brescia che sale dunque a quota 13 a tre punti dal Bari che però rischia di vedersi scappare le dirette concorrenti per la promozione in serie A.
GB
Foto: repubblica

 

Serie B. Il Brescia di Marino batte il Bari e si tira fuori dalla zona caldissima della classifica

PRP Channel, Sport |