Due scialpinisti italiani perdono la vita sulle Alpi bellunesi

Views

 

Enrico Frescura, 31 anni nato a Pieve di Cadore e residente a Domegge, e Tiziano Marengon, 28 anni anche lui nato a Pieve e residente a Farra d’Alpago hanno tragicamente perso la vita nelle Alpi bellunesi.

I corpi dei due giovani scialpinisti, che appartenevano entrambi al “Soccorso Alpino”, sono stati ritrovati questa mattina. I due stavano affrontando la parte conclusiva del Canale Oppel, quando sono scivolati, fermandosi alcune centinaia di metri sullo sbocco sottostante.

A dare l’allarme, alle 8.30 circa, altri tre alpinisti che stavano risalendo il canale. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha raggiunto il luogo dell’incidente.

Sul posto anche il Soccorso alpino di Pieve di Cadore, che ha espresso il suo “immenso dolore” per la tragedia: “Il Soccorso alpino e speleologico Veneto piange i suoi ragazzi e si stringe alle loro famiglie”.

Due scialpinisti italiani perdono la vita sulle Alpi bellunesi

Cronaca, PRP Channel |