Eni aderisce alla piattaforma Startup Europe Partnership (SEP) e con Mind the Bridge avvia la selezione internazionale delle startup

Views

Con la partecipazione allo Scaleup Summit di Milano dell’11 e 12 marzo in Borsa Italiana, Eni punta a identificare le migliori startup europee di open innovation per sviluppare progetti congiunti negli ambiti di decarbonizzazione, economia circolare e sicurezza sul lavoro

Eni ha aderito alla piattaforma paneuropea di open innovation Startup Europe Partnership (SEP), guidata dall’advisory firm internazionale Mind the Bridge. Lanciata nel 2014 al World Economic Forum di Davos, SEP ha l’obiettivo di facilitare le sinergie tra le migliori startup innovative europee attraverso l’incontro con le grandi aziende e le principali Borse internazionali.

Primo appuntamento per Eni sarà lo Scaleup Summit di Milano, che si terrà a Milano l’11 e 12 marzo presso la sede di Borsa Italiana a Palazzo Mezzanotte. A questo appuntamento seguiranno i Summit nelle Borse di Londra (giugno), Stoccarda (ottobre), Madrid (dicembre).

All’interno del programma SEP, Eni punta a identificare soluzioni digitali innovative che possano contribuire a conseguire gli obiettivi di decarbonizzazione, a diffondere modelli di economia circolare e comportamenti eco-sostenibili, nonché a migliorare ulteriormente la sicurezza di installazioni e luoghi di lavoro.

L’iniziativa si inquadra nella strategia di Eni di accelerare il proprio processo di trasformazione digitale tramite la collaborazione con le migliori start up italiane e internazionali, e contribuire allo sviluppo di una rete virtuosa di potenziali aziende leader nell’innovazione tecnologica in settori ritenuti strategici.

Eni aderisce alla piattaforma Startup Europe Partnership (SEP) e con Mind the Bridge avvia la selezione internazionale delle startup

ECONOMIA |