Eni, al via la realizzazione dell’impianto fotovoltaico di Porto Torres

Views

Eni, tramite la società controllata Eni New Energy SpA, ha avviato la costruzione di un impianto fotovoltaico con una capacità installata di picco di 31 MW (Mega Watt) all’interno del sito industriale di Porto Torres, Sassari. Il progetto, che ha ottenuto l’Autorizzazione Unica alla costruzione e all’esercizio da parte della Regione Sardegna, sorgerà nelle aree interne al Sito di Interesse Nazionale di Porto Torres, riqualificate da Syndial, società ambientale di Eni, nell’ambito del progetto di risanamento ambientale del sito industriale. L’energia annuale prodotta, pari a 51 GWh (GigaWattora), sarà autoconsumata per circa il 70% dalle società presenti nel sito industriale e consentirà di evitare l’emissione di circa 26.000 ton/anno di CO2.Il progetto contribuirà così agli obiettivi definiti dal piano energetico regionale e dalla strategia energetica nazionale in termini di decarbonizzazione e di apporto delle energie rinnovabili al mix energetico. Eni ha inoltre definito con il Comune di Porto Torres, in accordo con le istituzioni locali, una convenzione finalizzata alla realizzazione di interventi sul territorio nell’ambito dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. Il progetto fotovoltaico di Porto Torres rientra nell’ambito delle iniziative del Progetto Italia, avviato da Eni nel 2016, e sarà completato entro la fine del 2019. È il secondo impianto realizzato in Sardegna in aree industriali di proprietà dopo quello di Assemini (26 MW), la cui costruzione è stata completata nel corso del 2018.

 

 

Eni, al via la realizzazione dell’impianto fotovoltaico di Porto Torres

ECONOMIA |