Orion Uav russo “armato” per il mercato del Medio Oriente

Views

Funzionari della società di difesa russa Kronshtadt Group hanno annunciato la possibile vendita dell’Orion Uav ad  un paese del Medio Oriente. Ma quale paese mediorientale starebbe acquistando la piattaforma e quali sono le capacità del sistema?
L’Orion-E (versione da esportazione) è il drone medio-lungo della Russia con un’autonomia di 250 km, una durata totale di volo di circa 24 ore e un’altitudine massima di 8.000 metri. Sebbene originariamente progettata per sole missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione, la Russia ha annunciato una versione da combattimento che può trasportare fino a 200 chilogrammi di carico.
L’Orion “ricorda, nelle sue caratteristiche tecniche,  l’UAV Predator / Grey Eagle americano “, secondo Samuel Bendett, esperto di robotica militare russa.
Il modello cinese che più assomiglia alle capacità di Orion è il Wing Loong.
Secondo fonti russe, Bendett ha affermato che “i due paesi che hanno maggiori probabilità di acquisire l’Orion- E Uav sono la Siria e l’Egitto. La Siria e la Russia godono già di una relazione molto stretta, mentre l’Egitto sta diversificando le sue importazioni militari per non affidarsi esclusivamente a tecnologie cinesi e statunitensi”. Ma ci sono altri potenziali acquirenti, osserva Bendett. “Gli Emirati Arabi Uniti hanno già importato tecnologia militare russa.  La Russia ha recentemente annunciato anche una più stretta cooperazione con il Libano e l’Iraq, che hanno già importato UAV cinesi, ma sarebbero interessati ad aumentare le importazioni di equipaggiamenti militari russi”.
La Russia è desiderosa di conquistare nuovi mercati UAV, nel settore del corto e medio raggio, ma si rende conto che la strada è in salita per competere con gli UAV americani, israeliani e cinesi, ha aggiunto Bendett.
La Cina in particolare è già molto addentrata  nel mercato UAV del Medio Oriente. Come ha osservato il Dipartimento della Difesa americano nel suo rapporto annuale al Congresso sugli sviluppi militari e di sicurezza cinesi, “la regione del Medio Oriente e del Nord Africa è il secondo mercato di armi regionali della Cina, probabilmente a causa della richiesta di UAV armati – una nicchia in cui la Cina è uno dei pochi fornitori. ”
“La Cina ha venduto Uav armati a diversi stati del Medio Oriente e del Nord Africa, tra cui Iraq, Arabia Saudita, Egitto e Emirati Arabi Uniti. La  Cina si trova di fronte a poca concorrenza per la vendita di tali sistemi, poiché la maggior parte dei paesi che li producono vendono solo la tecnologia.

Orion Uav russo “armato” per il mercato del Medio Oriente

ECONOMIA | 0 Comments

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>