Alpini in 500mila a MIlano il 12 maggio per il centenario  

Views

Lo storico Vincenzo Di Michele: “Il corpo degli alpini  ha qualcosa di più, perché ti entrano dentro e si tramandano nel tempo di padre in figlio

LAssociazione Nazionale Alpini, fondata l’8 luglio 1919, compie cent’anni e festeggia con lAdunata del Centenario proprio a Milano, dove è stata fondata e dove tuttora ha sede.  

Le giornate del 10-11-12 maggio 2019 sono un omaggio al territorio che le ospita e, nello spirito di tutte le adunate, coloreranno la città con fanfare, sfilate e bicchieri di vino oltre al gusto tipico degli Alpini di stare insieme. 

Un evento di festa per tutti, anche per i non alpini.

Saranno  più di 500mila gli alpini che sfileranno   domenica 12 maggio a Milano, in occasione del centenario della fondazione  del loro glorioso corpo d’armata. Cento anni di storia, di sconfitte e vittorie, di gioie e sofferenze e soprattutto nell’impegno sociale per la comunità a cominciare dalla ricostruzione della città de L’ Aquila, tanto per citarne una tra le tante.

Romanzi, diari, memorie e  biografie per ricordare la storia degli alpini e nei libri che hanno descritto  le loro imprese, come non ricordare alcune  opere letterarie di grande rilevanza storica : “ Centomila Gavette di Ghiaccio “ di Giulio Bedeschi;  “ Quota Albania” di Mario Rigoni Stern; “ Cristo con gli alpini” di Don Carlo Gnocchi e “ Io prigioniero in Russia di Vincenzo Di Michele  con la storia di un giovane alpino di vent’anni  mandato a combattere in prima linea sul fronte russo e che fu fatto prigioniero.

 

Commenta lo storico Di Michele “Dal campo di concentramento di Tambov all’ospedale di Bravoja, fino ai campi di lavoro del cotone di Taškent in Kazakistan, è riassunta la sofferenza di questo giovane alpino e di migliaia di altri prigionieri.

Le storie delle penne nere  non tramonteranno mai – conclude Di Michele-  perché il corpo degli alpini  ha qualcosa di più, perché ti entrano dentro  e “di padre in figlio” si tramandano  nel tempo.

Tutte queste opere letterarie sono state inserite “ nella biblioteca degli alpini “ una collana curata dal Gruppo Gedi che raccoglie le pagine più celebrate e quelle meno note, ma altrettanto fondamentali, per entrare nel cuore dell’esperienza umana delle penne nere.

Libri questi, che hanno rappresentato un pezzo fondamentale della storia del nostro Paese . Saranno oltre a La Repubblica, La Stampa e Il Secolo XIX, PRP Channel e più di 15 i quotidiani locali a mantenere ferma la memoria degli alpini: un Corpo temerario che ha fatto di valori  come solidarietà, fratellanza e difesa dell’ambiente la sua bandiera.

   

 

Alpini in 500mila a MIlano il 12 maggio per il centenario  

ATTUALITA', EVIDENZA 3 |