Champions League. La Roma sovvertendo i pronostici vince il girone di ferro mettendosi dietro Chelsea e Atletico Madrid

Views

Con la vittoria ottenuta ieri sera contro il Qarabag, la Roma porta a termine un‘impresa che in pochi, anche tra i più ottimisti tifosi giallorossi, avrebbero creduto possibile visto il girone di ferro in cui la squadra di Di Francesco era stata inserita. Non occupava certo la pole-position nell’ipotetica griglia di partenza la Roma, costretta a misurarsi oltre che con gli azeri battuti ieri sera, soprattutto con i campioni d’Inghilterra del Chelsea e con il temibilissimo Atletico Madrid, che lo ricordiamo, nel ranking UEFA per club occupa il secondo posto, dietro ai concittadini del Real e davanti al Barcellona.
Ebbene i giallorossi sovvertendo tutti i pronostici riescono nell’impresa di mettersi tutti dietro e vincere il girone davanti al Chelsea che comunque passa al turno successivo ed all’Atletico che in quanto terzo classificato abbandona la più prestigiosa competizione europea ma finisce in Europa League. Grande merito del successo della Roma va sicuramente attribuito a Di Francesco che ai microfoni di Mediaset Premium commenta così: “Sono soddisfatto per il primo posto del girone, all’inizio tutti ci davano per eliminati ma i ragazzi hanno sempre messo in campo grande determinazione fin dalla prima gara con l’Atletico Madrid. Quella partita di sofferenza è stata l’inizio di questo grande cammino nel girone. La differenza è stata tra il primo e il secondo tempo. Nel primo tempo eravamo più bloccati, non ricreavamo mai le situazioni di vantaggio e volevamo tutti la palla sui piedi. Nella ripresa abbiamo fatto meglio poi nel finale abbiamo avuto un po’ il braccino anche perché qui a Roma non sono molto abituati a qualificarsi e a vincere in Champions. Le mie squadre devono sempre cercare il secondo gol, non mi piace il palleggio fine a sé stesso. I meriti sono del gruppo, io ho solo cercato di dare il mio pensiero, volevo entrare nella loro testa e credo di esserci riuscito: ma non mi accontento, c’è ancora molto lavoro da fare. Io ho sempre creduto a questa qualificazione, ho un mentalità positiva e propositiva: ho sempre creduto nel mio lavoro”.
GB
Foto: calcio fanpage

Champions League. La Roma sovvertendo i pronostici vince il girone di ferro mettendosi dietro Chelsea e Atletico Madrid