Coronavirus: “Di Maio chieda chiarimenti alla Cina  su esperimento rivelato nel 2015 da Tgr Leonardo”

Views

Un video di reportage del 2015 edito da Tgr Leonardo ha gettato nel panico gran parte degli italiani. Si parla di esperimenti cinesi sui pipistrelli, ma viene anche specificato che sarebbe stata impossibile la trasmissione all’uomo. Immediate le richieste di chiarimento da parte delle opposizioni, indirizzate al capo della Farnesina, Luigi Di Maio.

“Il ministro Di Maio chiarisca subito con le autorità cinesi l’origine del Covid-19. Si riveda in proposito la puntata di TgR Leonardo del 16 novembre 2015 su Rai 3. Potrà constatare lui stesso la notizia secondo cui un gruppo di ricercatori cinesi aveva creato in laboratorio un super virus polmonare dai pipistrelli e topi”. Lo afferma il capogruppo della Lega in commissione Affari esteri, Eugenio Zoffili. “Abbiamo presentato in proposito un’interpellanza urgente. Nello stesso servizio venivano peraltro sottolineate anche le forti preoccupazioni per questo esperimento da parte della comunità scientifica internazionale. Nonostante le rassicurazioni cinesi, il rischio che potesse contagiare l’uomo era già evidente. Di Maio attivi subito tutti gli accertamenti del caso. La verità – conclude Zoffili – deve venire a galla“.

Anche Fratelli d’Italia interviene al riguardo: “Fratelli d’Italia chiede al governo di accertare urgentemente le informazioni che provengono da un servizio scientifico della Rai dove si afferma la creazione in laboratorio da parte degli scienziati cinesi di un super virus polmonare da pipistrelli e topi“. Lo dichiara Walter Rizzetto, deputato di Fratelli d’Italia, annunciando un’interrogazione urgente. “L’autenticità del servizio Rai è stata accertata e dallo stesso si apprende – spiega – che gli scienziati cinesi hanno innestato una proteina presa dai pipistrelli sul virus della Sars, ricavato dai topi, ottenendo un super virus che provoca una grave forma di polmonite. E’ evidente che oggi che nel mondo si è diffuso dalla Cina il Covid-19, e che ha le medesime caratteristiche del super virus descritto nel servizio scientifico del 2015, emergono forti dubbi sul fatto che si tratti della stessa molecola creata in laboratorio e che sta provocando migliaia di morti soprattutto in Italia“.

La smentita degli studiosi

Simile, ma non è lo stesso. Una prima smentita è arrivata dal professor Enrico Bucci, docente alla Templey University (Usa), epidemiologo di fama mondiale in una intervista a RaiNews24: “Il Covid-19 non è lo stesso virus creato in laboratorio dai cinesi nel 2015“. Una smentita categorica.

Il virus creato nel 2015- dice il professor Bucci- non aveva capacità epidemica. Inoltre è indubbio che il Covid-19 non è stato creato in laboratorio ma è frutto di una selezione naturale“. Il filmato del 2015 riguarda una puntata del Tg Leonardo e sta girando sulla rete e sui social generando – dice una nota Rai – false informazioni e allarme. Ma a smentire l’ipotesi è stato anche il virologo Roberto Burioni, che su Twitter scrive: “L’ultima scemenza è la derivazione del coronavirus da un esperimento di laboratorio. Tranquilli, è naturale al 100%, purtroppo“.

 

Incredibile!!!

Pubblicato da Danilo Reale su Mercoledì 25 marzo 2020

Coronavirus: “Di Maio chieda chiarimenti alla Cina su esperimento rivelato nel 2015 da Tgr Leonardo”