Cyberwar: Usa da’ alla stampa i nomi di 6 agenti segreti russi

Views

Il Dipartimento della Giustizia USA ha accusato sei membri dell’agenzia di intelligence militare russa per un presunto coinvolgimento in attacchi informatici in tutto il mondo contro diversi paesi.
Le accuse, annunciate lunedì a Pittsburgh, rappresentano una mossa rara dell’Amministrazione americana che ha rivelato pubblicamente i nomi dei sei 007.

Secondo il governo degli Stati Uniti, i sei agenti russi sono stati determinanti in alcuni degli attacchi informatici più distruttivi e dannosi che hanno avuto luogo in tutto il mondo negli ultimi cinque anni.

L’accusa afferma che i sei agenti dell’intelligence russa erano membri di un gruppo di hacker chiamato “Sandworm Team” e “Voodoo Bear”. In realtà, tuttavia, erano – e probabilmente lo sono ancora – impiegati dell’Unità 74455 della Direzione principale dell’intelligence delle forze armate russe, nota come GRU. I loro attacchi informatici hanno impiegato tutte le risorse del GRU, secondo l’accusa. Erano attacchi quindi “altamente avanzati” e sono stati realizzati a sostegno degli “obiettivi economici e nazionali russi”. A volte, il gruppo avrebbe cercato di nascondere le sue tracce e le sue connessioni con il governo russo, facendo sembrare che i suoi attacchi informatici fossero stati effettuati da hacker legati alla Cina e alla Corea del Nord. Tuttavia, secondo il governo degli Stati Uniti, le sue operazioni e i suoi obiettivi sono stati realizzati “a vantaggio strategico della Russia”.

Il gruppo di hacker è attivo dalla fine del 2015 e si presume abbia continuato le sue operazioni almeno fino all’ottobre del 2019. I presunti attacchi includono un grave attacco alla rete elettrica dell’Ucraina nel dicembre del 2015, che ha lasciato centinaia di migliaia di persone senza elettricità e riscaldamenti. Altri presunti attacchi hanno preso di mira il governo della Georgia e le elezioni nazionali francesi del 2017. Le accuse includono presunti attacchi a laboratori chimici occidentali che indagavano sulla sostanza tossica utilizzata nel 2018 contro l’ex ufficiale del GRU Sergei Skripal in Inghilterra.

Cyberwar: Usa da’ alla stampa i nomi di 6 agenti segreti russi

| EVIDENZA 3, INTELLIGENCE |