Eni avvia il progetto di sviluppo di Cabaça North nell’area orientale del Blocco 15/06, nell’offshore dell’Angola

Views

Eni ha avviato la produzione dal progetto di sviluppo Cabaça North, nelle acque profonde del Blocco 15/06 in Angola, attraverso l’unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico (FPSO) “Armada Olombendo”.

Lo start-up di Cabaça North è un ulteriore esempio di come Eni Angola, in piena collaborazione con ANPG e i partner, continui a creare valore dal Blocco 15/06 attraverso la sua strategia esplorativa in prossimità di infrastrutture esistenti (ILX, infrastructure-led exploration), generando una sequenza di progetti fast-track caratterizzati da collegamenti sottomarini, massimizzando così l’utilizzo delle strutture esistenti nell’area in maniera sostenibile.

Lo sviluppo di Cabaça North, con un tasso di produzione di picco previsto di circa 15mila barili di olio equivalente al giorno (boed), aumenterà e sosterrà il plateau dell’Armada Olombendo, un FPSO con una capacità complessiva di 100 kbopd, progettata per operare con zero-discharge e zero-process flaring per l’intera vita produttiva.

Cabaça North rappresenta il secondo avvio di produzione realizzato da Eni Angola nel 2021, dopo quello di Cuica Early Production a luglio. Un terzo start-up è previsto entro i prossimi mesi con la Ndungu Early Production, nell’area ovest del Blocco 15/06.

Il Blocco 15/06 è operato da Eni Angola con una quota del 36,84%. Sonangol Pesquisa e Produção (36,84%) e SSI Fifteen Limited (26,32%) compongono il resto della Joint Venture. Oltre al Blocco 15/06, Eni è operatore dei blocchi esplorativi Cabinda North, Cabinda Centro, 1/14 e 28, nonché del New Gas Consortium (NGC). Inoltre, Eni ha delle partecipazioni nei blocchi non operati 0 (Cabinda), 3/05, 3/05A, 14, 14 K/A-IMI, 15 e nell’Angola LNG.

Eni avvia il progetto di sviluppo di Cabaça North nell’area orientale del Blocco 15/06, nell’offshore dell’Angola

| ECONOMIA |