Europa: la Brexit, con “effetto liberatorio” sulla Gran Bretagna, potrebbe creare un’opportunità per rafforzare i legami con la Cina

Views

Kerry Brown, professore di studi cinesi e direttore del Lau China Institute al King’s College Londra, ha affermato che la Brexit, con un “effetto liberatorio” sulla Gran Bretagna, potrebbe creare un’opportunità per rafforzare i legami tra Cina e Gran Bretagna e potenzialmente dare luogo a una nuova partnership. Secondo il professore, la visita ufficiale in Cina del primo ministro britannico Theresa May, la prima da quando è entrata in carica nel 2016, è destinata a tracciare un nuovo corso per le relazioni bilaterali. Stiamo chiaramente entrando in una nuova epoca.

La Gran Bretagna ha bisogno di guardare oltre le tradizionali partnership con l’Unione Europea e gli Stati Uniti e iniziare a guardare alla Cina come un nuovo partner, ha affermato Brown. “Dovremo pensare alla Cina in un modo nuovo e pensare alla Cina come a un nuovo tipo di partner a cui stiamo cercando di fornire alcune delle cose che attualmente riceviamo dall’UE e dall’America, da un partner che non ha tradizionalmente stato in quel tipo di ruolo “.

L’esperto, crede che, se la Brexit procede senza intoppi, entrambe le parti possano migliorare la cooperazione in materia di commercio e finanza, infrastrutture, servizi, cultura e scambi interpersonali. “Il Regno Unito potrebbe diventare una destinazione di investimento ancora più grande per la Cina, un partner finanziario più grande e un partner intellettuale più grande per il modo in cui le università lavorano insieme”, ha affermato. La Gran Bretagna è il secondo partner commerciale della Cina nell’Unione europea (UE) e la Cina è il secondo partner commerciale non europeo della Gran Bretagna.

Il volume degli scambi tra i due paesi ha raggiunto 79 miliardi di dollari nel 2017, quasi il 6,2% rispetto all’anno precedente, con le esportazioni della Gran Bretagna in Cina che aumentano del 19,4%. Nel frattempo, più di 500 imprese cinesi hanno aperto i loro uffici in Gran Bretagna, con un totale di 21,8 miliardi di dollari investiti in progetti che spaziano da settori tradizionali come il commercio, la finanza e le telecomunicazioni a settori emergenti come nuova energia, produzione di fascia alta, infrastrutture e centri di ricerca.

Incremento della cooperazione: Per quanto riguarda liniziativa “Belt and Road”- un modo per pensare alla Cina in un’ottica nuova- il professore ha detto che l’iniziativa offre opportunità logistiche e stimola la fornitura da entrambe le parti, riferendosi al treno espresso diretto tra Londra e la città di Yiwu della Cina orientale conosciuta come il “supermercato mondiale” cinese.

Al riguardo, nel tentativo di sostenere il coinvolgimento delle imprese britanniche nell’iniziativa, il governo britannico ha recentemente promesso fino a 25 miliardi di sterline inglesi (33,3 miliardi di $) di sostegno finanziario per le aziende che partecipano ai progetti di “Belt and Road”in Asia. Tuttavia, poiché le incertezze della Brexit rimangono una grave preoccupazione, la Gran Bretagna dovrebbe posizionarsi meglio e articolare le sue politiche in modo da tradurre quello che è un enorme potenziale in realtà.

 

 

 

 

.

Europa: la Brexit, con “effetto liberatorio” sulla Gran Bretagna, potrebbe creare un’opportunità per rafforzare i legami con la Cina

PRP Channel |