Navi e porti Smart, firmato accordo tra ESA e Rolls Royce

Views
   

Rolls-Royce e l’Agenzia Spaziale Europea hanno siglato un avveniristico accordo di collaborazione per applicare l’attività nello spazio a supporto della navigazione marittima autonoma e a controllo remoto, nonchè per promuovere l’innovazione nella logistica digitale. La collaborazione, evidenzia Rolls-Royce, comporterà la creazione di una struttura congiunta nella divisione Ship Intelligence del Gruppo britannico per sviluppare e convalidare nuove soluzioni per la comunicazione fra i mezzi navali e gli impianti a terra, nonché per le comunicazioni fra navi. In questo modo sarà possibile realizzare il trasporto marittimo in modo autonomo, ma la vera novità e’ il controllo remoto, soluzioni logistiche innovative, porti intelligenti e navi del futuro. L’industria spaziale gestisce infatti asset in modo remoto da decenni. Le tecnologie satellitari e informatiche e il software sviluppato dall’industria spaziale “sono del tutto rilevanti per il lavoro di Rolls-Royce nel trasformare le navi a controllo remoto e autonome in realtà” sottolinea l’azienda. Le tecnologie spaziali forniscono benefici tangibili per i cittadini e le nazioni d’Europa” osserva Jan Wörner, Direttore Generale di Esa. “Partnerships, come questa con Rolls-Royce, sottolinea il numero uno dell’Agenzia Spaziale Europea, prendono soluzioni originariamente sviluppate per le sfide uniche dell’ambiente spaziale e le portano sulla Terra. Space 4.0 e il Satellite dell’Esa per l’Iniziativa 5G rendono possibili e sostengono sviluppi, convalide e prove di prodotti e applicazioni in diverse aree dell’industria marittima”. “Questo partnenariato fra l’Agenzia Spaziale Europea e Rolls-Royce consentirà ai satelliti di supportare la ship intelligence, operazioni navali, navigazione, logistica per cargo, sicurezza marittima, assistenza sanitaria e comunicazioni per passeggeri ed equipaggi” aggiunge ancora il Direttore Generale di Esa. Rolls-Royce ed Esa intendono cooperare per sfruttare la potenza dei big data: l’analisi dei dati, Machine Learning e l’intelligenza artificiale potranno incrementare l’efficienza operativa, affidabilità e sicurezza. Inoltre sofisticati sensori forniranno dati per realtà virtuale e aumentata.