“Ottobre rosa”: un mese dedicato alla lotta contro il tumore al seno

Views

Torna la terza edizione di “Ottobre rosa”, promossa dalla Lilt, Lega italiana per la lotta ai tumori, in collaborazione con il Comune di Venezia e Ulss 3 Serenissima.

Il calendario delle iniziative è stato presentato questa mattina al Municipio di Mestre, con una conferenza stampa.

Il messaggio è forte: “Mettiamolo KO”. Al tappeto ci deve finire il tumore al seno attraverso la partecipazione delle donne ad una azione diffusa di prevenzione e di sensibilizzazione. Grande attenzione è stata posta anche delle municipalità: Favaro, Chirignago Zelarino e Lido Pellestrina si sono date da fare e sono scese in campo con l’obiettivo di una diffusione sempre più capillare degli eventi in tutto il territorio comunale per poter raggiungere in maggior numero possibile di donne.

La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, ha esordito dicendo: “Continua l’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione comunale sul delicato ma fondamentale tema della prevenzione, con l’obiettivo di fornire occasioni di sensibilizzazione non solo nel mese di ottobre, ma durante tutto l’anno. Il calendario degli appuntamenti che oggi presentiamo è particolarmente ricco grazie al grande lavoro di rete che sta alla base di manifestazioni come queste, per il quale ringrazio di cuore tutti coloro che hanno collaborato”.

Ringraziamenti sono stati fatti anche dalla consigliera comunale Chiara Visentin, che ha espresso soddisfazione per l’adesione delle Municipalità di Favaro, Chirignago Zelarino e Lido Pellestrina sottolineando la necessità di una diffusione sempre più capillare degli eventi in tutto il territorio comunale per poter raggiungere in maggior numero possibile di cittadini.

“Il tumore al seno – ha fatto eco Mariagrazia Cevolani, presidente della sezione provinciale della Lilt – è una patologia in crescita, ma le possibilità di sopravvivenza hanno ormai raggiunto l’89,9%, grazie soprattutto alla maggior attenzione alla prevenzione”. Tra le attività proposte dalla Lilt, sezione territoriale di Venezia, Cevolani ha ricordato le visite gratuite senologiche, urologiche e dermatologiche, e di consultazione estetica per le donne sottoposte a terapie oncologiche, ma anche le attività teatrali e di tipo sportivo, positive non solo dal punto di vista fisico ma anche psicologico e sociale.

Giorgia Pea, presidente della Commissione Cultura, riferendosi agli eventi previsti sul calendario ha commentato: “Eventi come questi meritano sicuramente la massima diffusione possibile. Le Istituzioni hanno il dovere di fare da facilitatori, valorizzando e promuovendo il lavoro di tanti cittadini che, con impegno ed entusiasmo, partecipano attivamente alla vita della città dedicandosi a chi soffre”.

“Ottobre rosa”: un mese dedicato alla lotta contro il tumore al seno