Piaggio Aerospace: investitori cinesi interessati agli assetti civili di Piaggio

Views

La Piaggio Aerospace di Sestri Ponente verte in una situazione critica che ha provocato una “crisi di liquidità che mette a rischio il reddito di 1300 famiglie”. Così hanno dichiarato le Rsu presenti nell’azienda. I sindacati ricordano, inoltre, che non hanno avuto nessuna convocazione da Roma che li potesse mettere al corrente delle problematiche che sta attraversando la Piaggio di Genova.

Problematiche confermate dalla Pac Investment, una società registrata in Lussemburgo e supportata da un gruppo di investitori cinesi, che esce allo scoperto svelando una trattativa che riguarda la possibile cessione di una parte degli assetti di Piaggio Aerospace, storica azienda aeronautica ora nelle mani del fondo statale emiratino Mubadala.
È stato Eligio Trombetta, ex direttore generale di Piaggio Aerospace, oggi consulente di Pac Investment per i soli aspetti industriali a svelare lo stato di avanzamento della trattativa.
“La trattativa – spiega Trombetta – riguarda gli asseti civili di Piaggio. Da parte degli investitori cinesi, infatti, non c’è alcun interesse né per la parte militare e neppure per quella che riguarda i motori”.

Il Consiglio dei ministri ha deciso, il mese scorso, di esercitare il potere di veto (golden power) per ostacolare la cessione al gruppo Pac Investment del ramo d’azienda Evo. “Un’operazione doverosa e coerente con le leggi italiane che comunque non ferma la trattativa tutt’ora in corso. Gli emiratini potrebbero comunque decidere di cedere il ramo d’azienda del P180 e dell’evoluzioni Avanti II ed Evo, a patto di rispettare le indicazioni del governo.
Secondo l’ex direttore generale della società, i fondi cinesi che vogliono rilevare dagli arabi parte degli asseti sono assolutamente credibili e la negoziazione sta seguendo il suo regolare iter. Trombetta non è l’unico manager ex Piaggio che sta seguendo il dossier. Nel negoziato è coinvolto anche Giuliano Felten, attuale direttore della divisione militare del gruppo Ferretti.

Ferretti Security & Defence è una divisione del gruppo Ferretti, azienda italiana specializzata nella costruzione di mega-yacht e interamente controllata dal gruppo cinese Shig-Weichai, colosso industriale che ha sede nella stessa provincia, lo Shandong, dalla quale arriverebbero gli imprenditori interessati agli asseti civili di Piaggio. L’attuale AD di Ferretti Yachts, è Alberto Galassi, avvocato che ha ricoperto lo stesso ruolo in Piaggio Aerospace tra il 2009 e il 2014.
È previsto per domani uno sciopero da parte dei lavoratori dello stabilimento di Sestri Ponente di Piaggio Aerospace, proclamato da tutte le sigle sindacali, che organizzeranno un presidio davanti alla Prefettura di Genova per avere dei chiarimenti sulla difficile situazione finanziaria dell’azienda e chiedere un intervento immediato del governo. L’ultimo consiglio d’amministrazione di Piaggio, infatti, secondo quanto ricostruito dal Secolo XIX/The MediTelegraph, non ha approvato alcun aumento di capitale per far fronte alla crisi di liquidità.

Domani, a Genova, i lavoratori dello stabilimento di Sestri Ponente di Piaggio Aerospace sciopereranno dalle ore 8 alle ore 12. Il fermo è stato proclamato da tutte le sigle sindacali: Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm. I dipendenti dello stabilimento di Sestri Ponente organizzeranno un presidio davanti alla Prefettura genovese per avere chiarimenti sulla difficile situazione finanziaria dell’azienda e chiedere un intervento immediato da parte del governo. L’ultimo consiglio d’amministrazione di Piaggio, infatti, secondo quanto ricostruito dal Secolo XIX/The MediTelegraph, non ha approvato alcun aumento di capitale per far fronte alla crisi di liquidità. Il ministero della Difesa, invece, pur seguendo il dossier e avendo già da tempo mostrato interesse al progetto del drone armato P2HH, non ha ancora annunciato l’acquisto di nuovi velivoli. L’arrivo di un’eventuale commessa potrebbe portare nuova liquidità nelle casse dell’azienda visto che nella legge di Stabilità 2018 potrebbero comparire fondi per circa 500 milioni di euro da spalmare nei prossimi dieci anni per l’acquisto di dieci droni che verrebbero prodotti in Liguria.

Piaggio Aerospace: investitori cinesi interessati agli assetti civili di Piaggio