PIl, aumento che non coinvolge le Partite Iva

Views

Finalmente il peggio è definitivamente alle nostre spalle, tuttavia è una ripresa che non coinvolge ancora tutto il paese; basti pensare al piccolo commercio le cui vendite erano in calo dello 0,6% nei primi 6 mesi dell’anno o all’artigianato dove le imprese attive, a fine giugno 2017, risultavano in calo dell’1,2 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”. E’ questo il commento del coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA, Paolo Zabeo, dopo aver letto i dati pubblicati quest’oggi dall’Istat sull’andamento del Pil nazionale nel secondo trimestre del 2017.”Se si può affermare che la domanda interna è ripartita– conclude Zabeo – questa ripresa sta interessando prevalentemente le medie e grandi imprese manifatturiere,attive sui mercati internazionali che stanno beneficiando delle misure agevolative introdotte dal Governo per chi investe. Gli artigiani, i piccoli commercianti e tutto il popolo delle partite Iva che, invece, vivono quasi esclusivamente dei consumi delle famiglie,ancora lontani dai livelli pre-crisi,rischiano di non cogliere questo risveglio della nostra economia”.

PIl, aumento che non coinvolge le Partite Iva

Economia, PRP Channel |