Polizia Ferroviaria in prima linea contro la criminalità nelle stazioni italiane

Views

9 Kg stupefacente sequestrato, 35 arrestati, 208 indagati e 38.000 identificati il bilancio della settimana della Polizia di Stato in ambito ferroviario.

Circa 9 kg di sostanze stupefacenti sequestrate, 35 arrestati, 208 indagati e 37.945 identificati: è questo il bilancio dei controlli nell’ultima settimana della Polizia Ferroviaria. 3.822 le pattuglie impegnate in stazione e 940 a bordo treno, per un totale di 1.993 treni scortati. 276 servizi antiborseggio e 252 le sanzioni elevate.

Controlli intensificati durante la settimana anche grazie all’operazione straordinaria “Stazioni Sicure”, mirata al controllo di bagagli e passeggeri, che ha visto impegnati nella data del 1 ottobre, in tutte le principali stazioni italiane, 1.454 operatori della Specialità Polizia Ferroviaria, con 8.612 identificati e 2.692 bagagli controllati.

In particolare a Milano, nei pressi della stazione ferroviaria di Rogoredo, nell’ambito di servizi antidroga effettuati dal personale del Compartimento Polfer della Lombardia per contrastare il fenomeno dello spaccio che interessa tutta l’area dello scalo ferroviario e dell’adiacente parco boschivo, sono stati tratti in arresto due cittadini marocchini per detenzione e spaccio di stupefacente. I due pregiudicati, irregolari sul territorio nazionale, sono stati notati dagli operatori Polfer nascondere sotto un cespuglio un involucro. Fermati, ne è seguita un’attività di controlli e perquisizioni che hanno portato al sequestro di circa 6,3 kg di eroina, la somma di 5.190 euro, tra monete e banconote, nonché una pistola scacciacani con caricatore contenente 7 colpi, decine di cellulari di provenienza illecita ed una bilancino utilizzato dagli stessi per la vendita della droga.

Gli Agenti della Polizia Ferroviaria di Genova, in collaborazione con la Sezione Polfer di Pisa, durante l’espletamento della scorta al treno Intercity notturno proveniente dalla Liguria e diretto a Roma, hanno arrestato due nordafricani trovati in possesso di oltre 50 grammi di cocaina. I due pregiudicati stavano tentando di rientrare a Grosseto dopo essersi riforniti a Pisa della sostanza stupefacente ma, quando nella Stazione di Pisa Centrale hanno tentato di salire sull’Intercity, gli Agenti della Polfer di scorta al treno li hanno sottoposti immediatamente al controllo, essendosi accorti di alcuni atteggiamenti sospetti. Gli stranieri hanno tentato di disfarsi degli involucri trasportati, uno sotto il berretto da baseball, e l’altro all’interno del gilet, ma la prontezza degli Agenti ha permesso di recuperare la sostanza stupefacente e di arrestare i due immigrati irregolari.

La Polizia Ferroviaria di Terni ha arrestato un cittadino nigeriano 20enne, perché trovato in possesso di circa 1 kg di marijuana. In particolare gli operatori, nel transitare nella località di Narni, impegnati nella scorta a bordo del treno Intercity Roma – Ancona, servizio predisposto ai fini di contrastare eventi delittuosi, venivano insospettiti dall’atteggiamento di un giovane che aveva con sé una borsa da donna e mostrava evidenti segni di nervosismo. Gli Agenti hanno quindi deciso di sottoporre a controllo lo straniero e mentre questo era intento a rovistare all’interno della sacca alla ricerca dei propri documenti, hanno notato un voluminoso involucro scuro occultato fra gli indumenti che, per sua stessa ammissione, conteneva la sostanza stupefacente probabilmente destinata ad alimentare la movida della riviera adriatica.

Alla stazione di Roma Termini, all’interno dello scalo ferroviario, sono state arrestate 2 donne per porto abusivo di armi, resistenza e lesioni. Gli operatori intervenuti, insospettiti da una delle in quanto stringeva a sé la propria borsetta senza mai lasciarla, hanno effettuato un controllo rinvenendo all’interno della stessa una riproduzione di pistola automatica con propulsione a gas priva del tappo rosso, un contenitore di plastica di palline, un coltello multiuso con più lame e 80 grammi di marijuana. Le donne scoperte hanno tentato la fuga, colpendo gli operatori con calci e pugni, ma sono state bloccate e arrestate.

A Foggia, nei pressi della zona dismessa a nord della stazione ferroviaria, sono stati arrestati 2 operai di origine calabrese sorpresi a rubare cavi di rame. Gli stessi, dipendenti di una ditta della provincia di Crotone, con un contratto di subappalto delle Ferrovie per lavori di demolizione nello scalo ferroviario del capoluogo, si sono spostati di qualche centinaio di metri e approfittando degli abiti indossati, una tuta da lavoro arancione ad alta visibilità con fasce fluorescenti, hanno tagliato i cavi di rame utilizzando una grossa cesoia.

Non solo arrestati e denunciati per la Polfer, a Verona, nella splendida Piazza Bra davanti l’Arena, l’1 e il 2 ottobre si è tenuta la due giorni del Gioca Volley S3 in sicurezza. La seconda tappa del circuito 2019 della schiacciata e della sicurezza ferroviaria organizzata da ANSF, Polfer e Fipav. Protagonisti assoluti dell’evento gli Agenti della POLFER, che tra una schiacciata ed un sorriso, hanno accolto circa 6200 bambini scatenati stabilendo un nuovo record di presenze ed entusiasmo. ANSF e Polfer hanno promosso insieme i concetti base della sicurezza ferroviaria facendo squadra con la Fipav attraverso il Volley S3, parlando ai giovanissimi con un linguaggio semplice e simpatico in un clima di gioco e divertimento, delle regole basilari da seguire per la loro incolumità nelle stazioni ferroviarie e a bordo dei treni.

27 i minori non accompagnati rintracciati e riaffidati alle famiglie o alle comunità; 60 i cittadini stranieri sorpresi in posizione irregolare.

Polizia Ferroviaria in prima linea contro la criminalità nelle stazioni italiane

CRONACHE |