Presentazione Calendario Marina Militare durante il Concerto di Natale a favore della Fondazione Francesca Rava – ci sarà anche la cantante Arisa

Views
   

Lunedì 11 dicembre, all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, Arisa sarà protagonista di uno straordinario concerto di Natale a favore della  Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus:  grazie a BANOR e Fondazione Cariplo. L‘intero ricavato della serata è destinato alla ricostruzione delle Case NPH in Messico gravemente danneggiate dal terremoto dello scorso settembre, che Arisa ha visitato nel 2016 in un Campus di volontariato della Fondazione.

Il terremoto ha provocato centinaia di vittime nel paese e ha danneggiato le Case N.P.H. San Salvador a Miacatlan e Bien Senor a Cuernavaca, che accolgono oltre 700 bambini e ragazzi, e che si trovano nello Stato di Morelos epicentro del sisma di settembre 2017. Per la prima sono necessari interventi di riparazione alla cucina, al refettorio, alle scuole materne, elementari e medie, ai muri di recinzione. La seconda ha riportato, invece, danni al dormitorio maschile, i pequeños vivono ora in stanzoni provvisori, nella casa dei volontari e al muro di ingresso per proteggere i ragazzi, che deve essere demolito e ricostruito.

Con Arisa sul palco ci saranno il Coro dei Detenuti di San Vittore reparto “La Nave”, il coro dei migranti e delle voci dell’Orchestra dei popoli. La Nave è un reparto di trattamento avanzato gestito nel carcere di san Vittore da una équipe della Asst Santi Paolo e Carlo. Il coro è nato come una delle attività trattamentali del reparto e vi partecipano circa 35 detenuti più un gruppo di volontarie e volontari esterni.

Presenta la serata Claudio Guerrini di RDS 100% Grandi Successi.

Durante la serata gli amici della Marina Militare presenteranno il calendario storico 2018 dedicato alla Fondazione Francesca Rava.

Approfondimenti

Il Messico è il paese dove nel 1954 è nata N.P.H. Nuestros Pequeños Hermanos: un ragazzo venne arrestato per aver rubato le offerte in una piccola chiesa di Cuernavaca, Morelos e il giovane parroco, Padre William Wasson, fondatore di N.P.H., fu contrario a punire il piccolo ladro di cui, invece, richiese la custodia, perché sapeva che aveva rubato per fame. Una settimana dopo il giudice gli affidò anche altri otto bambini senza tetto perché avevano rubato per lo stesso motivo. Entro la fine dell’anno il numero dei bambini ospitati da Padre Wasson arrivò a trentadue. Così nacque NPH e il numero dei pequenos continuò ad aumentare, in Messico e in altri 8 paesi dell’America Latina, in cui oggi l’organizzazione è presente. Migliaia di bambini in 60 anni sono cresciuti come in una grande famiglia nelle Case NPH, amati come dei figli, con il motto “un bambino per volta, dalla strada alla laurea”.

Arisa nel 2016 è stata nella Casa NPH in Haiti; dopo questo viaggio ha pubblicato “Voce per Haiti”, rieditato con il coro dei bambini della Casa orfanotrofio NPH di Kenscoff. Nello stesso anno ha partecipato al campus di volontariato della Fondazione Francesca Rava proprio in Messico, dove ha lavorato all’orto e in cucina, giocato e conosciuto i bambini e cantato per loro.

La cantante, molto sensibile ai bambini in condizioni di disagio, nel 2017 ha cantato per la Fondazione per i bambini del Centro Italia colpiti dal terremoto per la ricostruzione della scuola materna di Norcia.

Fondazione Francesca Rava – N.P.H Italia Onlus

Aiuta l’infanzia in condizioni di disagio e rappresenta in Italia N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli), organizzazione internazionale che dal 1954 accoglie i bambini orfani e abbandonati nelle sue Case ed ospedali in 9 Paesi dell’America Latina, tra cui la poverissima Haiti, dove l’Ospedale St. Damien unico pediatrico nel paese, assiste 80.000 bambini l’anno. In Italia è presente con volontari sanitari sulle Navi della Marina Italiana nel Canale di Sicilia per il soccorso a bambini e donne incinte migranti, porta aiuto ai bambini in povertà sanitaria con “In farmacia per i bambini”, in collaborazione con KPMG, lotta contro l’abbandono neonatale con “ninna ho” primo progetto nazionale con il Patrocinio della Società Italiana di Neonatologia e del Ministero della Salute; ha ricostruito 6 scuole per i bambini del Centro Italia colpiti dal terremoto.

La collaborazione tra la Fondazione Rava e la Marina militare è nata nel 2010, in occasione della tragedia del terremoto di Haiti, quando nave Cavour, attraversò l’oceano in aiuto alla popolazione colpita.

Da allora Marina Militare e Fondazione Rava hanno collaborato insieme per tutte le attività a carattere umanitario: da Haiti a Lampedusa, dal calendario al Concerto. Sono stati eseguiti, anche,  svariati interventi chirurgici e visite mediche sanitarie a bordo di unità navali. Con la Campagna “Il Sistema Paese in Movimento”, condotta dal 30° Gruppo Navale lungo le coste dell’Africa, la collaborazione con Fondazione Rava ha rafforzato il sodalizio e aiutato molte famiglie indigenti, conquistando una grande risonanza mediatica.

Calendario

Le 24 immagini proposte nel calendario ci accompagneranno in un viaggio che correla il passato della Grande Guerra al presente, in un susseguirsi di scatti che abbracciano navi, aerei, sommergibili, basi navali e soprattutto gli uomini. Quelli che ritraggono la Marina di oggi sono frutto della professionalità e dell’occhio attento di Fabrizio Villa.

Mesi che scorrono assieme alle fotografie messe a confronto per ricordarci anche che navi, armi e tecnologie cambiano ma la gente e le sue necessità no. La missione della Marina Militare è sempre la stessa, al servizio della collettività, oggi come ieri.

Ora come allora, il controllo dei mari e degli oceani, bene comune dell’umanità, costituisce fondamentale presupposto per la sicurezza sulla terraferma, oltre che valore strategico e vitale per lo sviluppo economico delle nazioni e della comunità internazionale, in ossequio al concetto di difesa avanzata per garantire la sicurezza interna.

La storia della nostra Marina costituisce un prezioso patrimonio che ne rappresenta le fondamenta; patrimonio che deve essere divulgato e conosciuto a tutti i livelli nella collettività ma in particolar modo delle giovani generazioni affinché ne possano trarre le appropriate considerazioni e i giusti stimoli per il futuro per costruirne uno sempre migliore.

La serata ha ottenuto il Patrocinio del Municipio 6 di Milano.

Arisa Concerto di Natale. Auditorium di Milano Fondazione Cariplo ore 21.

Biglietti a partire da 20 euro.

PRENOTA IL TUO POSTO: eventi@nph-italia.org, tel. 02.54122917.