Prevista da Apple l’apertura di un secondo centro ricerca in Mongolia

Views

Apple annuncia che aprirà un nuovo data center in Cina, nella remota regione autonoma settentrionale della Mongolia Interna. Secondo quanto riportato dall’agenzia Xinhua, sarà la città di Ulanqab ad ospitare il nuovo centro.

Il colosso Cupertino già lo scorso luglio aveva annunciato l’apertura del primo centro di ricerca sui big data in Cina, nella provincia sud-occidentale del Guizhou, dove il governo cinese sta investendo molto sullo sviluppo delle nuove tecnologie e in osservanza delle nuove leggi sulla sicurezza informatica, entrate in vigore a giugno scorso.

Il progetto in Mongolia Interna, sarà operativo nel 2020 e, in base a un accordo siglato dal gruppo guidato da Tim Cook e l’amministrazione locale, offrirà servizi di cloud e utilizzerà interamente energie rinnovabili.

La Mongolia Interna è una delle aree al centro delle attenzioni del governo cinese per lo sviluppo di big data e la stessa città di Ulanqab ospita già un centro di ricerca di uno dei principali gruppi cinesi delle telecomunicazioni, il colosso Huawei.

Prevista da Apple l’apertura di un secondo centro ricerca in Mongolia

ECONOMIA, Industria, PRP Channel |