Prima assoluta: Pericle Odierna al Pantheon con la sinfonia Mythos per celebrare San Benedetto

Views

(di Agostino Odierna) La ricorrenza della festività di San Benedetto, Patrono d’Europa, dello scorso 11 luglio, è stata l’occasione che ha riempito di note incantevoli, il “tempio delle sette divinità planetarie” a Roma, anche grazie al patrocinio del Ministero della Cultura, della Nuova Orchestra Scarlatti, dell’ANCI Lazio, del comune di Capranica Prenestina, di Artemus, Accademia Musicale, di Perinsigne Capitolo del Pantheon, di Insegne Cappella Musicale del Pantheon, Sportello Italia, Confassociazioni e Fondazione Verrocchio.

L’Orchestra Scarlatti è stata protagonista della serata ed è stata diretta dal Maestro Alfonso Todisco, entrambi capaci di offrire momenti di gioia al pubblico intervenuto.

La scaletta ha compreso quattro suonate, che si sono susseguite in momenti diversi; dalle ultime sette parole di Cristo in Croce (introitus) Hob: XX:4 di J.Haydn, Sinfona n.7 op. 92 di L.V. Beethoven, al Mythos di P. Odierna, in prima assolta, all’Ave Maria di A. Pizzolla, in occasione del centenario della sua nascita.

Il Mythos del Maestro Odierna, con le sue note vivaci e coinvolgenti, ha suscitato un tripudio di consensi unanimi.

Il compositore, Pericle Odierna, già noto nel panorama musicale nazionale ed internazionale, è stato insignito al Festival del Cinema di Pompei nel 2014 con il premio Massimo Troisi per la migliore colonna sonora dell’anno per il film “Il leone di vetro”, del Globo d’Oro 2020 per la migliore colonna sonora per “Picciridda” al Sodestival 2020. Conclude il ricco carnet di riconoscimenti il Premio alla Carriera 2020 al Sarno Film Festival.

Il Maestro Alfonso Todisco, pianista, direttore d’orchestra, ha partecipato a corsi di perfezionamento in pianoforte con maestri di prestigio quali S. De Simone, P. Iannone, F.I. Zichner; ha, inoltre, iniziato nel 2015 gli studi con il Maestro Nicola H. Samale, con cui, poi, ha frequentato il Conservatorio G. Martucci di Salerno laureandosi con 110 e lode e menzione d’onore.A margine dell’evento, il Maestro Odierna, ha espresso parole di apprezzamento per donDavide Martinelli, organizzatore del concerto, nonché responsabile del Tempio musicaledella Maddalena e per l’Orchestra Scarlatti, senza i quali la musica non avrebbe avuto ilsuo ruolo predominante.

IL COMPOSITORE PERICLE ODIERNA OMAGGIATO CON LA SUA SINFONIA MYTHOS.

Al Pantheon suonata in prima assoluta per celebrare San Benedetto

Roma, 12 luglio 2020. La ricorrenza della festività di San Benedetto, Patrono d’Europa, dello scorso 11 luglio, è stata l’occasione che ha riempito di note incantevoli, il “tempio delle sette divinità planetarie” a Roma, anche grazie al patrocinio del Ministero della Cultura, della Nuova Orchestra Scarlatti, dell’ANCI Lazio, del comune di Capranica Prenestina, di Artemus, Accademia Musicale, di Perinsigne Capitolo del Pantheon, di Insegne Cappella Musicale del Pantheon, Sportello Italia, Confassociazioni e Fondazione Verrocchio.

L’Orchestra Scarlatti è stata protagonista della serata ed è stata diretta dal Maestro Alfonso Todisco, entrambi capaci di offrire momenti di gioia al pubblico intervenuto.

La scaletta ha compreso quattro suonate, che si sono susseguite in momenti diversi; dalle ultime sette parole di Cristo in Croce (introitus) Hob: XX:4 di J.Haydn, Sinfona n.7 op. 92 di L.V. Beethoven, al Mythos di P. Odierna, in prima assolta, all’Ave Maria di A. Pizzolla, in occasione del centenario della sua nascita.

Il Mythos del Maestro Odierna, con le sue note vivaci e coinvolgenti, ha suscitato un tripudio di consensi unanimi.

Il compositore, Pericle Odierna, già noto nel panorama musicale nazionale ed internazionale, è stato insignito al Festival del Cinema di Pompei nel 2014 con il premio Massimo Troisi per la migliore colonna sonora dell’anno per il film “Il leone di vetro”, del Globo d’Oro 2020 per la migliore colonna sonora per “Picciridda” al Sodestival 2020. Conclude il ricco carnet di riconoscimenti il Premio alla Carriera 2020 al Sarno Film Festival.

Il Maestro Alfonso Todisco, pianista, direttore d’orchestra, ha partecipato a corsi di perfezionamento in pianoforte con maestri di prestigio quali S. De Simone, P. Iannone, F.I. Zichner; ha, inoltre, iniziato nel 2015 gli studi con il Maestro Nicola H. Samale, con cui, poi, ha frequentato il Conservatorio G. Martucci di Salerno laureandosi con 110 e lode e menzione d’onore.

A margine dell’evento, il Maestro Odierna, ha espresso parole di apprezzamento per don Davide Martinelli, organizzatore del concerto, nonché responsabile del Tempio musicale della Maddalena e per l’Orchestra Scarlatti, senza i quali la musica non avrebbe avuto il suo ruolo predominante.

Prima assoluta: Pericle Odierna al Pantheon con la sinfonia Mythos per celebrare San Benedetto