Serie A si chiude una delle sessioni di calciomercato più entusiasmanti degli ultimi anni. Ora la parola spetta solo al campo

Views

Anche l’ultimo giorno, in linea con quanto accaduto durante tutta la sessione estiva del calciomercato, riserva una discreta quantità di trasferimenti “da e verso” la nostra serie A.
Se il Torino era riuscito con tutte le sue forze a resistere ai corteggiamenti multi milionari subiti per la sua “primadonna” Belotti, che aveva ricevuto interessanti “avances” dalla quali totalità delle big europee, decide di cedere alla importante offerta del Chelsea di Antonio Conte, che dopo aver perso Alex Oxlade-Chamberlain, finito al Liverpool, grazie a 30 milioni, bonus compresi, si porta a Londra Davide Zappacosta che firma un contratto quadriennale da 2,5 milioni a stagione. Sempre i granata ufficializzano due grandi colpi già parzialmente annunciati ieri. Il fuoriclasse Niang che aveva rifiutato diverse destinazioni ed offerte, anche molto allettanti, per potersi “ricongiungere” al maestro Mihalovic si trasferisce dal Milan al Torino per una cifra di circa 20 milioni. Sempre da Milano, ma dalla sponda nerazzurra arriva in maglia granata,proprio per sostituire Zappacosta, anche Cristian Ansaldi. Ufficiale al Torino anche il veterano Nicolas Burdisso. A proposito di Inter, chiusa ieri la trattativa per portare alla corte di Spalletti il calciatore ivoriano Yann Karamoh che arriva in prestito biennale dal Caen,
Mentre parte da Milano, sempre con la formula del prestito, ma questa volta annuale e con riscatto a 25 milioni, Batigol che si accasa al Benfica.
Vera operazione last-minute tra Juventus ed Hellas Verona, con i
gialloblù che prelevano in prestito dal club torinese il giovanissimo Moise Kean. Gli scaligeri avevano ufficializzato qualche ora prima anche l’attaccante sud-coreano Seung-Wo Lee. Classe 98 prelevato a titolo definitivo dal Barcellona B. Rimanendo a Verona, ma sponda Chievo, da annunciare la cessione al Napoli di Inglese (che però resta un anno in prestito al Chievo), oltre agli arrivi dell’attaccante Stepinsky in prestito dal Nantes e dell’esperto Tomovic, ex Fiorentina. A Firenze sbarcano due attaccanti. L’esperto e concreto Cyril Thereau dall’Udinese ed il giovane Simone Lo Faso dal Palermo.
L’Udinese sostituisce l’attaccante Thereau con Maxi Lopez, ritenuto in qualità di prima punta, più idoneo per il tipo di gioco che ha in mente il tecnico friulano Luigi Delneri.
Il Crotone si aggiudica le prestazioni del giovane attaccante della Roma, Marco Tumminello, reduce da 30 gol con la primavera giallorossa oltre che quelle del difensore del Milan, Stefan Simic e del terzino Pavlovic proveniente dalla Sampdoria. I blucerchiati prelevano dal Napoli,per una cifra complessiva di 23 milioni, Duvan Zapata e Ivan Strinic, mentre dall’NRK Spalato arriva il difensore centrale Bozo Mikulic.
Il club probabilmente più attivo dell’ultimo giorno di mercato è il Benevento, che intenzionato a mantenere la categoria preleva dal Sassuolo il forte difensore centrale Luca Antei ed il promettente attaccante Pietro Iemmello. Dal Torino arriva in prestito in terra sannita l’esterno di attacco Parigini mentre sempre con la formula del prestito, vestiranno la maglia giallorossa per la prossima stagione Achraf Lazaar dal Newcastle e Cristiano Lombardi dalla Lazio. Partono invece altri due protagonisti indiscussi della recente miracolosa promozione in serie A del Benevento. Entrambi si accasano in serie B per ritentare l’impresa della promozione. Ceravolo va al Parma che non riesce a prendere Matri dal Sassuolo e Cissè al Bari di Fabio Grosso.
Il Sassuolo oltre alle due cessioni al Benevento, manda in prestito al Genoa Federico Ricci e riesce a resistere alla corte di Parma e Lazio rispettivamente per Alessandro Matri e Federico Peluso.
Il Bologna riporta in Italia un certo Keità proveniente dal Birmingham ed ex conoscenza della serie B per aver indossato la maglia della Virtus Entella.

GB

Foto: skysport

 

Serie A si chiude una delle sessioni di calciomercato più entusiasmanti degli ultimi anni. Ora la parola spetta solo al campo

PRP Channel, SPORT |