Roma. Progetto IPA II – contrasto alle forme gravi di criminalità nei Balcani occidentali

Views

Il vice direttore generale della pubblica sicurezza prosegue negli incontri con le delegazioni balcaniche oggi con i rappresentanti dell’Albania e del Kosovo

Nel pomeriggio di ieri, il Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Vittorio RIZZI ha incontrato una delegazione di Agenzie di Polizia della Repubblica Albanese e del Kosovo.

Il Meeting Skanderbeg , tenutosi presso la  Criminalpol, rientra nel progetto IPA II – “Countering serious crime in the Western Balkans” dell’Unione Europea e segue i  precedenti incontri con le delegazioni  della Repubblica di Macedonia del Nord e della Bosnia Erzegovina.

Il progetto IPA II  ha l’obiettivo di supportare sei Paesi dell’area balcanica in materia di sicurezza , anche in vista del loro ingresso nell’Unione Europea. Durante l’incontro sono state illustrate agli ospiti le best practices del law enforcement italiano nella lotta al crimine organizzato transnazionale e le attività del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

L’incontro  si è particolarmente incentrato su piani di azione  e di sinergica collaborazione bilaterale tra Italia, Albania e Kosovo.

Il Prefetto RIZZI ha evidenziato come le forze di polizia italiane interpretino come una grande opportunità quella di supportare Paesi come l’Albania e il Kosovo nell’innalzare gli standard di sicurezza, anche attraverso l’esperienza del modello organizzativo ed operativo italiano. La cooperazione di polizia non è mai un’operazione a senso unico e i vantaggi sono sempre reciproci, nel comune interesse della prevenzione e il contrasto del crimine e del terrorismo.

Roma. Progetto IPA II – contrasto alle forme gravi di criminalità nei Balcani occidentali

CRONACHE |