SpaceX, lancerà satelliti per creare rete internet nello spazio

Views

Lo SpaceX di Elon Musk, appena uscito dal successo del lancio del razzo più potente del mondo, ha vinto oggi una commessa dal principale ente di regolamentazione degli Stati Uniti per costruire una rete a banda larga che utilizza i satelliti.
Ajit Pai, Presidente della Commissione per le Comunicazioni Federali, ha proposto l’approvazione di un’applicazione da parte di SpaceX per fornire servizi a banda larga utilizzando i satelliti negli Stati Uniti e in tutto il mondo.
“La tecnologia satellitare può aiutare a raggiungere gli americani che vivono in luoghi rurali o difficili da servire dove i cavi in ​​fibra ottica e le torri cellulari non sono presenti”, ha detto Pai in una nota.
SpaceX ha detto alla FCC, in una lettera del 1 febbraio,che prevede di lanciare una coppia di satelliti sperimentali su uno dei suoi razzi Falcon 9. Il lancio, già approvato dalla FCC, è fissato per sabato prossimo in California.
Il razzo trasporterà il satellite PAZ per Hisdesat di Madrid, in Spagna, e vari più piccoli carichi utili secondari.

Il 6 febbraio, la compagnia ha lanciato il razzo più potente del mondo, il Falcon Heavy di SpaceX, dalla Florida. Il razzo jumbo alto 23 piani portava una Tesla Inc Roadster dalla catena di montaggio della compagnia di auto elettriche di Musk.
Pai ha detto che stava sollecitando l’approvazione del progetto a favore di SpaceX: “sarebbe la prima approvazione data ad una società con sede negli Stati Uniti per fornire servizi a banda larga usando una nuova generazione di tecnologie satellitari a bassa orbita terrestre”.
La commissaria democratica della FCC, Jessica Rosenworcel, ha dichiarato che il servizio satellitare richiesto sarà un progetto di grandi promesse.
“Moltiplicare il numero di satelliti nei cieli, creera’ straordinarie nuove opportunità. La FCC dovrebbe muoversi rapidamente per facilitare questi nuovi servizi, sottolineando il nostro impegno per la sicurezza spaziale”, ha affermato.
Musk ha detto in un discorso del 2015 a Seattle che SpaceX aveva in programma di lanciare un business di internet via satellite che avrebbe aiutato a finanziare una futura città su Marte. Ha detto che l’azienda voleva creare un “sistema di comunicazione globale” che ha confrontato con “la ricostruzione di internet nello spazio”. Sarebbe più veloce delle connessioni Internet tradizionali.
Nell’ultimo anno, la FCC ha approvato richieste di OneWeb, Space Norway e Telesat per accedere al mercato statunitense per fornire servizi a banda larga utilizzando la tecnologia satellitare che, ha affermato la FCC, “promette di espandere l’accesso a Internet nelle aree remote e rurali di tutto il mondo.
Le approvazioni sono le prime del loro genere, ha detto la FCC, per “una nuova generazione di grandi orbite satellitari non geostazionarie, sistemi di servizi satellitari fissi”.
Nel mese di gennaio, Telesat ha lanciato un satellite gestito dall’Indian Space Research Organization per fornire “banda larga ad alte prestazioni, simile alla fibra in qualsiasi parte del mondo” e condurrà prove quest’anno.
Il dispiegamento iniziale consisterà in circa 120 satelliti entro il 2021, secondo Telesat, società di proprietà privata che opera nel settore pubblico.
Il governo degli Stati Uniti, quindi, sta lavorando per cercare di portare l’accesso a Internet ad alta velocità nelle aree rurali, prive di servizi. Circa 14 milioni di americani in zone rurali e 1,2 milioni di americani in territori tribali non hanno la banda larga mobile anche a velocità relativamente basse.

SpaceX, lancerà satelliti per creare rete internet nello spazio

ECONOMIA, Industria, PRP Channel |