Avio Aero, innovazione e competenza a servizio dell’industria aeronautica

Views

Per far crescere la produttività e la competitività dell’industria è necessario sfruttare le opportunità offerte dalla digitalizzazione.

In Avio Aero, la quarta rivoluzione industriale è già cominciata, attraverso quella che è stata chiamata ‘Brilliant Factory’, ossia la ‘Fabbrica Intelligente’, un luogo di produzione che può continuamente auto-migliorare i propri prodotti e processi, tramite la raccolta, la trasmissione e l’analisi di dati in tempo reale. La Brilliant Factory di Avio Aero è caratterizzata da un ciclo di sviluppo del prodotto più veloce e dal miglioramento dell’efficienza produttiva.

In questo contesto, gioca un ruolo fondamentale l’advanced manufacturing e, ancor più nello specifico, l’additive manufacturing che ci vede coinvolti in prima linea grazie al nostro stabilimento di Cameri, uno tra i più grandi al mondo interamente dedicati alla produzione additiva.

In Puglia, insieme al Politecnico di Bari, e’ nato un nuovo laboratorio, l’Apulia Development Centre for Additive Repair, per sviluppare procedure di riparazione per componenti di motori aeronautici mediante tecnologie innovative basate anche su sistemi laser. Insieme al Politecnico di Torino, invece, e’ stato creato il TAL – Turin Additive Laboratory – un laboratorio congiunto nato per collaborare su tematiche di ricerca strategiche per il settore aeronautico come, ad esempio, l’individuazione di nuovi materiali destinati a questa tecnologia di produzione.

Oggi l’Ad di Avio Aero Riccardo Procacci e’ stato presso lo stabilimento di Brindisi, in occasione della visita dell’Assessore della Regione Puglia per lo Sviluppo Economico Michele Mazzarano.

Le parole dell’assessore Michele Mazzarano:

“Questa è una delle più significative realtà del panorama industriale pugliese. Di qui passa un’idea di sviluppo che punta su innovazione, ricerca, nuove competenze e individuazione di giovani talenti”.

Cosi’ l’Ad Riccardo Procacci, quando ha accolto l’Assessore Mazzarano e il suo staff:

“Una visita che è “un’ulteriore conferma dell’attenzione che le istituzioni pugliesi rivolgono ad Avio Aero, un’azienda che crea valore per il territorio in cui opera. Ne è un nuovo esempio la produzione, in avvio quest’anno a Brindisi, delle componenti dell’ATP (Advanced Turboprop) di General Electric, motore turboelica destinato ai velivoli della General Aviation, che verranno realizzate grazie all’utilizzo di stampanti 3D a uso industriale”.

Avio Aero è un business di GE Aviation che opera nella progettazione, produzione e manutenzione di componenti e sistemi per l’aeronautica civile e militare. Soluzioni tecnologiche innovative per rispondere velocemente ai continui cambiamenti richiesti dal mercato: additive manufacturing, rapid prototyping ma anche tecnologie dedicate alla produzione di trasmissioni, turbine e combustori.

La sfida dell’Azienda e’ quella di sviluppare nuove tecnologie per applicazioni su architetture in grado di ridurre i consumi energetici, rendere i motori aerei sempre più leggeri e consentire migliori prestazioni.

Attraverso continui investimenti in ricerca e sviluppo e grazie a una consolidata rete di relazioni con le principali università e i centri di ricerca internazionali, abbiamo sviluppato un’eccellenza tecnologica e manifatturiera riconosciuta a livello globale: un traguardo testimoniato dalle partnership siglate con i principali operatori mondiali del settore aeronautico.

Foto Avio Aero

 

 

Avio Aero, innovazione e competenza a servizio dell’industria aeronautica