Cobra Gold, la più grande esercitazione militare di sempre, in Thailandia

Views
   

La più grande forza militare statunitense di sempre si è unita alla trentennale esercitazione  militare in Tailandia, nonostante le polemiche sull’invito della giunta thailandese al vicino esercito del Myanmar, che è stato accusato di pulizia etnica.
Gli Stati Uniti hanno ridimensionato la partecipazione al Cobra Gold, la più grande esercitazione militare multilaterale in Asia, dopo un colpo di stato del 2014 in Tailandia. Ma i rapporti tra la giunta e gli Stati Uniti sono migliorati sotto il presidente Donald Trump.
La presenza del personale degli Stati Uniti, circa  6.800 unità, quasi il doppio del numero dello scorso anno, è stata una dimostrazione di forza in una regione in cui la Cina sta diventando sempre più potente.
L’esercitazione militare Cobra Gold è stata tenuta per più di tre decenni. Quest’anno al Cobra Gold parteciperanno circa 11.075 persone provenienti da 29 paesi.

“Questa esercitazione è il più grande military training multilaterale nella regione indo-pacifica e dimostra l’impegno  degli Stati Uniti nella regione”, ha detto a Reuters Steve Castonguay, portavoce dell’ambasciata statunitense a Bangkok.
L’esercitazione  di quest’anno è stata contrassegnata dal controverso invito thailandese al Myanmar, dove 700.000 musulmani Rohingya sono fuggiti dall’azione militare, che le Nazioni Unite hanno denunciato come pulizia etnica, in risposta agli attacchi dei ribelli.
Castonguay ha confermato che un maggiore dell’esercito proveniente dal Myanmar stava partecipando alla cerimonia di apertura, ma che il Myanmar non avrebbe partecipato a nessuna esercitazione militare.
Gli Stati Uniti hanno spinto per il ripristino della democrazia in Tailandia, il suo più antico alleato regionale.
Il primo ministro Prayuth Chan-ocha aveva promesso che le elezioni si sarebbero svolte a novembre di quest’anno, ma la giunta ha detto il mese scorso che potrebbero essere rimandate a febbraio 2019 – che sarebbe l’ultimo dei numerosi rinvii.