Bomba in Thailandia, 3 morti, almeno 19 feriti

Views

Tre sono stati uccisi e almeno altri 18 feriti dopo che una potente bomba fatta in casa è esplosa in un mercato di prodotti freschi nella provincia di Yala, nel sud della Thailandia. Secondo i resoconti dei media locali, l’esplosione è avvenuta lunedì mattina quando un uomo ha parcheggiato una motocicletta vicino a una bancarella. Il proprietario della bancarella gli ha chiesto di spostarlo ma l’uomo e’ scappato prima. Il proprietario della bancarella lo ha spostato da solo e una bomba nascosta all’interno della moto è esplosa, uccidendo lui e un altro cliente sul posto, hanno riferito i rapporti. Almeno 19 persone sono rimaste ferite. L’esplosione è stata molto forte. Le merci sparse in giro e gli acquirenti in preda al panico piangevano per strada, questa la scena all’arrivo della polizia, secondo la TV nazionale. Uno dei feriti è morto quando è stato ricoverato. La polizia ha detto che la bomba è stata fatta detonare con un dispositivo di cronometraggio. Hanno detto che è stato il primo attentato sul mercato negli ultimi due o tre anni. Gli attentatori potrebbero essere coinvolti in attività illegali nella provincia che intendono tenere gli investitori e le nuove imprese lontano da Yala, secondo la polizia. Yala è una delle tre province più meridionali della Thailandia confinante con la Malesia. Più di 6.500 persone, la maggior parte di loro civili, sono morte a causa della violenza separatista nel sud della Thailandia dal 2004, quando la resistenza al dominio buddista è esplosa. La Thailandia è prevalentemente buddista ma alcune parti del sud, in particolare le tre province di Yala, Pattani e Narathiwat, sono musulmane e la resistenza al governo centrale è esistita da decenni.

Bomba in Thailandia, 3 morti, almeno 19 feriti

MONDO, PRP Channel |