Covid: bimba di sei mesi in attesa trapianto midollo trasportata in bio contenimento da Lecce a Brescia con C130J Aeronautica Militare

Views

La bimba ha viaggiato all’interno di una speciale barella di isolamento insieme alla mamma, anch’essa positiva al virus, assistite da un team medico di bio contenimento dell’Aeronautica Militare.

È atterrato da pochi minuti sull’aeroporto di Brescia Montichiari, un C-130J dell’Aeronautica Militare con a bordo una bimba di appena sei mesi,  positiva al Covid e bisognosa di un trapianto urgente di midollo osseo.

La piccola paziente ha viaggiato, insieme alla madre, anch’essa positiva, all’interno di una speciale barella di isolamento avio trasportabile – in gergo tecnico ATI (Aircraft Transport Isolator) – assistite da un team specializzato di bio contenimento dell’Aeronautica Militare composto da medici ed infermieri dell’Infermeria di Pratica di Mare, hub nazionale della Forza Armata nel coordinamento e la gestione di questo genere di trasporti.

A richiedere il trasporto aereo d’urgenza è stata la Prefettura di  Lecce,  cui ha fatto seguito – dopo un coordinamento con la Italian Patient Evacuation Coordination Cell (ITAPECC) del Comando Operativo di Vertice Interforze (Covi), che fornisce consulenza sulla trasportabilità dei pazienti in questo genere di missioni –  l’ordine di decollo da parte della Sala Operativa del Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico ad uno degli equipaggi della 46esima Brigata Aerea pronti al decollo per questo tipo di interventi.

Il velivolo, partito dalla base stanziale di Pisa,  ha fatto prima scalo a Pratica di Mare per imbarcare la barella ed il team medico, per poi dirigersi sull’aeroporto militare di Lecce Galatina – sede della scuola di volo del 61° Stormo – il cui personale è stato attivato in tempi brevissimi per garantire i servizi  aeroportuali essenziali seppure  in un giorno  non di normale attività per il reparto. Una volta imbarcata la barella, il velivolo è ripartito alla volta di Montichiari,  per il successivo trasferimento in ambulanza all’ospedale di Brescia.

Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche complesse per assicurare il trasporto urgente di persone in imminente pericolo di vita o come accaduto oggi in attesa di trapianto,  ma anche per il trasporto di organi ed equipe mediche. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31°Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare e della 46ª Brigata Aerea di Pisa. Il trasporto aereo in bio-contenimento è, in particolare, una delle capacità peculiari messe a disposizione dall’Aeronautica Militare  per l’emergenza Covid, nell’ambito della quale la Forza Armata ha operato con un’ampia gamma di assetti a seconda dell’esigenza specifica (aerei da trasporto KC-767A, C-130J e C-27J ed elicotteri HH101) per il trasferimento in sicurezza di centinaia di pazienti positivi e bisognosi di trasporti sanitari di urgenza perché in imminente pericolo di vita.

Covid: bimba di sei mesi in attesa trapianto midollo trasportata in bio contenimento da Lecce a Brescia con C130J Aeronautica Militare