Decreto Azzolina a rischio decadenza per ostruzionismo serrato centrodestra

Views

Stiamo mobilitando per la scuola risorse per 4 miliardi, 330 milioni subito per l’ edilizia scolastica leggera», promette il ministro Azzolina. Tre mesi di tempo per riaprire in sicurezza e a settembre, parola di premier, le aule dovranno accogliere gli studenti in presenza. Ma in aula non sono tutte rose e fiori.

Il governo incassa la fiducia sul decreto scuola ma rischia di farlo decadere a causa dell’ostruzionismo del centrodestra che sta rinviando il voto finale. L’obiettivo è quello di impedire il voto finale sul decreto entro sabato per farlo quindi decadere. Una mossa quella di Lega e Fratelli d’Italia per chiedere le dimissioni del ministro Azzolina ed instillare una sequenza di eventi per promuovere una crisi di governo.

Il Regolamento della Camera, diversamente da quello del Senato, precisa l’Ansa, distingue il voto di fiducia da quello finale sul decreto. Nella prima votazione il governo ha incassato nel pomeriggio 305 si’ contro 221 no e 2 astenuti, ed anche nel voto finale non avrebbe problemi di numeri. Tuttavia devono essere illustrati, discussi e votati 188 ordini del giorno, vale a dire quei documenti di indirizzo al governo che riguardano l’applicazione del decreto. Nella seduta notturna che si esaurisce la fase della loro illustrazione, mentre la discussione e il voto e’ prevista a partire dalla mattina alle 9.

Su ogni ordine del giorno ciascun gruppo ha diritto di intervenire per cinque minuti, e ciascun deputato puo’ poi esprimere il proprio dissenso dalla linea del gruppo. Il Regolamento non prevede contingentamento dei tempi. Sfruttando al massimo i tempi, e puntando sul fatto che l’Aula deve essere deve essere sanificata ogni tre ore, il centrodestra ritiene di avere buone chance di far saltare il voto finale non solo entro venerdi’ ma anche entro sabato, dando cosi’ la spallata al decreto. La maggioranza potrebbe replicare con una seduta fiume. Una possibile capigruppo potrebbe sancire la rottura o l’accordo tra maggioranza e opposizione. 

 

 

Decreto Azzolina a rischio decadenza per ostruzionismo serrato centrodestra

| ATTUALITA', EVIDENZA 2 |