Views

Eni ha ottenuto la Certificazione Ecolabel nel settore dei lubrificanti industriali a basso impatto ambientale per l’olio idraulico Eni Arnica EAL 46. Un tassello importante verso l’obiettivo di fornire il proprio contributo alla transizione energetica per un futuro low carbon.

Eni, grazie alla pluridecennale esperienza tecnica nell’ambito dei lubrificanti e alle proprie competenze in una ricerca all’avanguardia nel campo delle tecnologie sostenibili, è in grado oggi di offrire oli industriali a basso impatto ambientale, idonei alla lubrificazione di apparecchiature operanti in contesti ecologicamente sensibili.

Ecolabel è il marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea basata su un sistema di criteri selettivi, definiti su base scientifica, che tiene conto degli impatti ambientali dei prodotti o servizi lungo l’intero ciclo di vita ed è sottoposta al rilascio in Italia da parte dell’ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Il sistema del marchio Ecolabel UE si inserisce nella politica comunitaria relativa al consumo e alla produzione sostenibile, al fine di ridurre gli impatti negativi sull’ambiente, sulla salute, sul clima e sulle risorse naturali. Il sistema è inteso a promuovere, attraverso l’uso del marchio Ecolabel UE, i prodotti che presentano elevate prestazioni ambientali.

Eni Arnica EAL 46, formulato con materie prime provenienti da fonti rinnovabili, presenta una elevata biodegradabilità, una bassa tossicità acquatica e un basso potenziale di bioaccumulo. Eni Arnica EAL 46 è in grado di garantire il funzionamento ottimale dei circuiti idraulici di apparecchiature quali ad esempio spazzatrici urbane, sistemi idraulici dei bacini e delle centrali idroelettriche.

La Certificazione Ecolabel di Eni Arnica EAL 46 è il primo step nella direzione Eni di qualificare con il marchio Ecolabel tutti i prodotti a basso impatto ambientale.

Eni: primo lubrificante in Italia a ricevere il certificato per la sostenibilità Ecolabel