Inter dalla Cina con furore: Jovetic e Perisic stendono Conte

Views

Dopo aver battuto Lione e Bayern Monaco, la nuova Inter di Luciano Spalletti si impone per 2-1 anche sul Chelsea di Antonio Conte, aggiudicandosi così l’International Champions Cup Singapore 2017 e chiudendo nel migliore dei modi la tournèe in Estremo Oriente. Protagonisti assoluti Stevan Jovetic e Ivan Perisic, autori delle reti nerazzurre e di due ottime prestazioni. Ancora un test positivo e buone indicazioni per Spalletti, che però frena gli entusiasmi in vista dei primi e più probanti impegni ufficiali. “Per la squadra questa è una vittoria importante. Aver trovato avversari di alto livello poteva creare qualche apprensione, il fatto che invece abbiamo giocato con personalità e sicurezza mi rende molto felice”, ha detto a fine gara. “Abbiamo fatto tutto bene per un’ora di gioco, poi non siamo riusciti più a gestire palla. Va migliorato qualcosa, ci vuole un po’ più di equilibrio e personalità”, ha aggiunto il tecnico nerazzurro. In campo con un 4-2-3-1 con Borja Valero mediani, Jovetic unica punta con alle spalle Candreva, Brozovic e Perisic, la partenza dell’Inter è ottima: già al 2′ Courtois deve compiere un grande intervento sul destro a incrociare di Candreva, poi i tentativi di Jovetic e Gagliardini vengono respinti dalla difesa dei Blues. Quattro minuti più tardi, ancora pericoloso Gagliardini da fuori. Il Chelsea cresce col passare dei minuti e si fa vedere dalle parti di Padelli al 28′ con un destro a giro di Willian deviato di poco sopra la traversa. Nei minuti di recupero, l’episodio che sblocca la partita: servito in profondità da Borja Valero, Jovetic cade in area nel contatto con Azpilicueta e per l’arbitro è rigore. Il tiro dello stesso montenegrino viene respinto da Courtois, il portiere belga però nulla può sul tap in sempre di Jovetic. Il montenegrino esulta mimando platealmente con la mano il gesto di voler rimanere all’Inter.Come nel primo, anche nel secondo tempo è ancora l’Inter a scattare meglio dai blocchi di partenza. Dopo pochi secondi Courtois viene impegnato seriamente da Perisic. E’ il preludio al gol del raddoppio che arriva al 53′: Jovetic lancia l’esterno croato che stavolta fulmina Courtois con un chirirgico diaginale mancino dalla sinistra sul secondo palo. L’Inter sembra essere padrona del campo e sfiora anche il terzo gol con il neo entrato Joao Mario. Ma al 75′ sono i londinesi a dimezzare lo svantaggio grazie ad uno sfortunato retropassaggio di Kondogbia, che sorprende Padelli e si infila in rete. Nel finale fra i tanti cambi e le energie che vengono meno, i nerazzurri lasciano troppo campo al Chelsea che si getta in avanti alla ricerca del pari senza però mai rendersi realmente pericoloso. La sfida termina 2-1 per l’Inter, che si porta così a casa l’International Champions Cup Singapore e chiude imbattuta la tournèe asiatica.Il successo asiatico dei nerazzurri conferma gli ottimi risultati ottenuti dalle squadre italiane in questa International Champions Cup, la Champions League dell’estate, dopo che negli anni scorsi troppo spesso si erano rimediate delle brutte figure al cospetto dei top club europei. I nerazzurri di Spalletti lasciano imbattuti l’Asia con la soddisfazione di aver battuto squadre come Chelsea, Bayern e Lione. Il Milan, sempre in Estremo Oriente, ha battuto i bavaresi di Ancelotti e perso con il Borussia Dortmund. Nel girone americano, in attesa del confronto diretto, anche Juve e Roma non stanno sfigurando: i bianconeri dopo il ko con il Barcellona hanno battuto il Psg, mentre la Roma dopo il ko ai rigori con i francesi ha battuto il Tottenham. Insomma dopo anni di delusioni, il Calcio italiano inizia finalmente a rialzare la testa. Sarà solo Calcio d’agosto, è vero, ma come si dice: chi ben comincia…

Foto: Gazzetta dello Sport

 

Inter dalla Cina con furore: Jovetic e Perisic stendono Conte

PRP Channel, Sport |