Leonardo: via libera dal Ministero della Difesa UK alla nuova fase di sviluppo del dimostratore “Proteus”

Views

Il futuro delle tecnologie a decollo verticale a pilotaggio remoto del Regno Unito nel settore difesa

Leonardo è all’avanguardia nella ricerca tecnologica dedicata al volo verticale nel settore difesa. Questo programma farà del sito produttivo Leonardo di Yeovil il centro di eccellenza del settore, in aggiunta al suo tradizionale ruolo di sito produttivo degli elicotteri britannici. Investimento quadriennale del valore di 71 milioni di euro (60 milioni di sterline) da parte del Ministero della Difesa UK volto alla realizzazione di un dimostratore, denominato “Proteus” dalle forze armate britanniche, con primo volo atteso nel 2025

Il Ministero della Difesa del Regno Unito, attraverso i suoi dipartimenti responsabili dei programmi di approvvigionamento e sviluppo delle capacità future, ha assegnato a Leonardo un contratto quadriennale del valore di 71 milioni di euro (60 milioni di sterline) relativo alla terza fase del programma per lo sviluppo di un dimostratore tecnologico ad ala rotante a pilotaggio remoto (RWUAS – Rotary Wing Uncrewed Air System). Il programma prevede lo sviluppo di un prototipo avanzato destinato ad attività dimostrative in volo e denominato “Proteus” negli ambienti della Difesa britannica. Si tratta di un elemento centrale nella ‘vision’ delle future capacità dell’aviazione della Royal Navy nel contrasto alle minacce sottomarine.

Questo contratto sostiene obiettivi strategici dell’Azienda per il suo sito di Yeovil, nel Somerset, già centro produttivo degli elicotteri britannici: espansione delle sue attività e, inoltre, centro di eccellenza per i sistemi a decollo verticale a pilotaggio remoto per impieghi militari. A livello internazionale Leonardo è già al centro di diversi programmi di ricerca e innovazione nel campo dei sistemi a pilotaggio remoto: mobilità aerea, sistemi di combattimento, tecnologie anti-drone, gestione del relativo traffico aereo. L’Azienda ha dato prova delle sue competenze e capacità nel settore nel corso di importanti esercitazioni europee come Unmanned Warrior, Italian Blade e Ocean 2020.

Nel Regno Unito Leonardo è un partner fondamentale del Ministero della Difesa e ha già investito in maniera significativa in capacità militari a pilotaggio remoto nel paese. A Yeovil le competenze in campo elicotteristico dal punto di visto progettuale e ingegneristico hanno reso il sito un riferimento anche per sistemi a pilotaggio remoto. L’Azienda aveva già realizzato in precedenza diversi progetti di ricerca nelle fasi 1 e 2 del programma RWUAS. La fase 3 sosterrà ed accrescerà queste capacità nazionali di progettazione e sviluppo tecnologico attraverso la realizzazione di un prototipo totalmente nuovo destinato ad attività di volo dimostrativo.

Adam Clarke, Managing Director di Leonardo Helicopters nel Regno Unito, ha dichiarato: “Gli aeromobili a decollo verticale a pilotaggio remoto trasformeranno le capacità militari e avranno applicazioni anche in altri campi, sia nel Regno Unito sia a livello mondiale. Questo contratto è un importante passo in avanti per noi in questo campo e per il mantenimento sul territorio nazionale di competenze di ingegneria uniche”.

Sulla base dell’esperienza acquisita e della tecnologia sviluppata nel corso delle prime due fasi del programma RWUAS, la fase 3 vedrà Leonardo impegnata nella realizzazione di un dimostratore modulare con un peso fino a 2-3 tonnellate. Il prototipo duale RWUAS potrà effettuare diversi tipi di missione nel campo della difesa e degli impieghi di pubblica utilità. Tra questi: intelligence, sorveglianza e ricognizione, missioni navali, supporto logistico. L’elevata capacità di carico e l’ampio volume, unitamente alla capacità di operare in condizioni ambientali difficili susciteranno l’interesse di molteplici potenziali utilizzatori.

La maggior parte del programma, che beneficia di tutte le competenze di Leonardo nel settore dalla progettazione alla costruzione, sarà eseguita presso lo stabilimento di Yeovil. Sosterrà e accrescerà competenze fondamentali e favorirà opportunità nel campo della progettazione e dell’ingegneria ad alto valore. Un gruppo di 60 specialisti sarà dedicato al programma, con la possibilità di essere esteso a 100 dipendenti.

La fase 2 del programma RWUAS aveva beneficiato delle attività di ricerca e sviluppo avviate con la fase 1 tra il 2013 e il 2015. Con la fase 2 hanno avuto luogo ulteriori attività di ricerca, sviluppo, analisi e sperimentazione, relativamente a tecnologie di aeromobili a decollo e atterraggio verticale, all’interno dei futuri ambienti operativi, nell’ambito di flotte miste e delle più generali capacità della difesa.

Leonardo è l’unica azienda in Europa in grado di fornire soluzioni complete attraverso la progettazione e lo sviluppo di tutti gli elementi che compongono sistemi a pilotaggio remoto: piattaforme, sensori, sistemi di missione, stazioni di controllo e offre ai clienti capacità certificate con rischi ridotti, grande efficacia e completa integrazione. Lo sviluppo e l’integrazione continua di soluzioni all’avanguardia in tutti i domini dei sistemi e delle tecnologie a pilotaggio remoto, autonome e semi-autonome è un elemento chiave del Piano Strategico Be Tomorrow 2030 di Leonardo.

Leonardo: via libera dal Ministero della Difesa UK alla nuova fase di sviluppo del dimostratore “Proteus”