“Lo Skyline- Le città di Leonardo”, fa tappa alla Questura di Milano

Views

L’inaugurazione è prevista lunedì 9 maggio alle le ore 10.00.

Arte e istituzioni al servizio del cittadino. Un ulteriore tassello di un percorso identitario istituzioni-società civile caratterizzato dal costante rafforzamento di quelle politiche di partenariato che, nel corso del tempo, hanno via via saldato le storiche tradizioni dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza alle migliori esperienze professionali e civiche del Paese. Un itinerario virtuoso che si snoda attraverso le diverse realtà provinciali in cui gli Uffici della Polizia di Stato svolgono il loro insostituibile compito di baluardo di legalità.

È un percorso ambizioso che nasce da una idea maturata nel 2007 a Firenze dall’allora Questore Francesco Tagliente e dall’architetto-artista Oreste Ruggiero per unire l’esigenza di valorizzare gli edifici storici che ospitano i palazzi istituzionali con l’obiettivo di rafforzare la vicinanza delle Amministrazioni pubbliche ai cittadini, attraverso il linguaggio universale dell’arte.

Rivolgere la massima attenzione non solo al benessere di donne e uomini impegnati nei servizi di polizia, ma anche alle condizioni di decoro, vivibilità ed accoglienza degli ambienti di lavoro, rappresenta un ulteriore contributo alla sicurezza di tutti.

Così come l’ambiente urbano determina il comportamento sociale (una lampadina accesa può avere la potenzialità di scoraggiare un furto) il decoro degli ambienti di lavoro consente maggiore produttività che, per gli Uffici dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza, si traduce in una sempre maggiore sicurezza a beneficio dei cittadini. Decoro degli Uffici di polizia e arte entrano così a far parte delle maglie della rete della sicurezza.

Un viaggio nello sviluppo artistico delle coincidenze fra le città di Leonardo da Vinci, che coniuga centralità e valore simbolico del territorio con il percorso di vita del genio universale di Vinci. Un progetto partito da Firenze, che dopo aver interessato Roma e Pisa e Milano, si spera possa completarsi con Napoli, quarta città legata, anche se indirettamente ma in modo non meno singolare, al grande Maestro.

Lo Skyline della Città del Giglio occupa un’intera parete della Sala Convegni della Questura di Firenze. Un’opera unica nel suo genere, realizzata attraverso la sovrapposizione di stratificazioni di diverse tipologie di legno, che con la sua maestosità, oltre a donare prestigio alla Sala, è in grado di suscitare in coloro che vi vengono ospitati, quelle emozioni che solo il frutto della creatività artistica può provocare.

Lo stesso Oreste Ruggiero ha realizzato per la Questura di Roma un secondo Skyline, ospitato nel Palazzo di Via San Vitale e orientato, con un drastico cambio di rotta, su materiali moderni come i profilati in alluminio che, anche in questo caso, assemblano elementi architettonici urbani, identificativi della città eterna.

A Pisa l’estro creativo di Oreste Ruggiero ha partorito un terzo Skyline – andato ad impreziosire il Salone delle riunioni – questa volta rifacendosi stilisticamente all’esperienza fiorentina.

L’idea di rilanciare a Milano il percorso delle “Città di Leonardo” con una quarta destinazione è maturata dal confronto del Prefetto Francesco Tagliente e dell’architetto- artista Oreste Ruggiero, con  il Questore di Milano Giuseppe Petronzi.

Secondo l’idea dell’artista, nello Skyline di Milano, attraverso profili filiformi di Leonardiana memoria, i famosi nodi vinciani, prende forma una scena notturna della città, in cui elementi al neon ambiscono metaforicamente a dar luce ad un habitat urbano, in questo momento in affanno.

File rouge di ciascuna delle quattro opere sono “l’emblema della Repubblica”, che alberga al centro di ogni    scena, a rimarcare tutta la valenza che l’Autorità di pubblica sicurezza incarna in forza delle leggi dello Stato e dai “nodi di Leonardo” a simboleggiare, con straordinario effetto evocativo, proprio la necessità di portare a compimento, attraverso l’arte, quell’idea di forte e fecondo partenariato sociale e istituzionale a beneficio della sicurezza di imprese e cittadini.

L’inaugurazione è in programma lunedì 9 maggio alle ore 10.00 presso la Questura a Milano alla presenza del Prefetto Renato Saccone e del Questore Giuseppe Petronzi, dell’artista Oreste Ruggiero, del Questore di Firenze Maurizio Auriemma e del prefetto di Pisa Maria Luisa D’Alessandro. È prevista inoltre la partecipazione dell’architetto Valerio Tesi Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio delle province di Pisa e Livorno e del presidente della Federazione italiana delle Associazioni degli Amici dei Musei Italo Scaietta. La cerimonia sarà moderata dal Prefetto Francesco Tagliente già Questore di Firenze e Roma e Prefetto di Pisa.

“Lo Skyline- Le città di Leonardo”, fa tappa alla Questura di Milano